Ad Arce la scuola raddoppia – Inizialmente la giunta di Donfrancesco aveva chiesto l’unificazione con Roccasecca. Scongiurato lo smembramento dello storico circolo didattico

ARCE – Piano di ridimensionamento degli istituti scolastici: le classi medie di Colfelice sono state annesse all’Istituto Comprensivo “Giovanni Paolo II”.
Si è concluso a vantaggio di Arce il lungo tira e molla sul futuro delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado del comune di Colfelice.
Il consiglio provinciale di lunedì scorso ha decretato, tra non poche difficoltà, polemiche e vibrate proteste, il nuovo piano di dimensionamento provinciale.
L’Istituto Comprensivo di Arce, dal prossimo anno scolastico 2012/2013, si comporrà anche della sezione di scuola media del piccolo comune, completando così quella che probabilmente era una anomalia istituzionale, che vedeva le scuole materne ed elementari con Arce e le classi delle medie con l’istituto di Roccasecca.
In realtà, su questa opzione si è dibattuto a lungo ed anche le amministrazioni comunali hanno espresso le loro posizioni ufficiali. Dapprima la giunta del sindaco Donfrancesco ha deliberato la ferma volontà dell’amministrazione di unificare, per motivi di opportunità e di organizzazione, le proprie scuole in un unico istituto, chiedendo all’assessore provinciale Quadrini di essere associati all’I.C. di Roccasecca. Dopo appena qualche giorno la delibera del comune di Arce, proposta dal vicesindaco Lucio Simonelli, dai contenuti diametralmente opposti a quella dei colleghi colfelicesi.
La serie di incastri fra tutte le istituzioni scolastiche sul tavolo provinciale ha creato un effetto domino che ha favorito la richiesta degli amministratori arcesi che così hanno, almeno per il momento, scongiurato lo smembramento dello storico circolo didattico.

11