Al ‘Salveti’ il Cassino impatta con lo Scauri Minturno – Al vantaggio dei pontini rimedia Russo dal dischetto. Cassino – Scauri Minturno 1-1

CASSINO – Il Cassino impatta uno ad uno al Salveti con lo Scauri Minturno: il punticino conquistato consente agli azzurri di allungare a quattro la striscia di risultati utili consecutivi ma resta un pizzico di rammarico in casa cassinate per non aver sfruttato a pieno la superiorità numerica per gran parte della seconda frazione di gioco. Una vittoria avrebbe dato una svolta al campionato: considerati i risultati di giornata, con tre punti nel carniere Russo e compagni si sarebbero portati a tre punti di distanza dalla terza posizione di classifica occupata da Bassiano e SS Pietro e Paolo. Scorsini fa debuttare il nuovo arrivato La Manna e conferma De Luca centrocampista aggiunto: l’unica punta Marsella soffre di solitudine e complice qualche errore in disimpegno da ambo le parti i primi venti minuti di gara scorrono senza sussulti degni di nota. Alla prima occasione lo Scauri si porta in vantaggio: Martino calcia una punizione dalla sinistra e l’attaccante Conte è lesto ad approfittare di un’uscita errata di D’Aguanno infilandolo con un beffardo colpo di testa. La reazione azzurra è blanda ed occorre giungere allo scadere del primo tempo per vedere la prima palla gol di marca cassinate: sugli sviluppi di un corner, è Marsella a colpire di testa nel cuore dell’area di rigore trovando la pronta respinta del portiere ospite. Alla ripresa delle ostilità il Cassino pare deciso a cambiare marcia ed i risultati si vedono dopo sette giri di lancette: Marsella approfitta di un errato disimpegno di De Mari per involarsi a rete ma viene steso in piena area dall’estremo difensore Cenerelli: l’arbitro non può fare altro che decretare la massima punizione ed espellere il portiere pontino per fallo da ultimo uomo. Sul dischetto si presenta Russo che spiazza il subentrato Perretta riportando la gara in equilibrio. Pur contando sulla superiorità numerica, il Cassino conserva il baricentro troppo arretrato mostrando scarsa determinazione nell’inseguire la vittoria a tutti i costi. Di contro, lo Scauri con l’uomo in meno non si accontenta del pari ribattendo colpo su colpo, evidenziando mentalità da squadra vincente ed un forte spirito di gruppo. Al minuto 65 Marsella si invola sulla destra e serve al centro Kiszka anticipato per un soffio da De Mari: tre giri di lancette più tardi ci prova Russo su punizione ma la sfera finisce alta. A dieci minuti dallo scadere Kiszka si vede sventolare il quinto cartellino rosso della stagione a causa dell’ennesima entrata scriteriata sull’avversario. Nei convulsi minuti finali l’inerzia della gara torna a favore dello Scauri mette i brividi a D’Aguanno con diverse mischie in area cassinate. Ma al quarto dei cinque minuti di recupero la palla del match capita sul destro di Macari, bravo a superare il diretto marcatore in velocità ed a presentarsi solo davanti al portiere. La conclusione dell’esterno a botta sicura termina alle stelle, vanificando così la possibilità di conquistare l’intera posta in palio.

Cassino: D’Aguanno, Vendittelli(46’ Palombo), Capocci, Russo, La Manna, Fiorentini, Palma(85’ Di Vito), Kiszka, Marsella, De Luca, Bucolo(48’ Macari). A disp: Pocino, Raponi, Lombardi, Tomas. All: Scorsini.

Scauri Minturno: Cenerelli, Crispino(34’ Campese(83’ Sommella)), Campoli, Neri, De Mari, Illiano, Merola, Pirolozzi, Conte, Martino, Zinicola(52’ Perretta). A disp: Mancinelli, Fedele, Vezza, Garofalo. All: Sessa.
 

Arbitro: Pizzoli di Ostia.

Assistenti: Intorre e Di Stefano di Roma1.

Marcatori: 24’ Conte(S), 52’ Russo(C)(rig).

Ammoniti: Illiano, De Mari, Sommella(S); Macari, Marsella(C).

Espulsi: 52’ Cenerelli(S); 79’ Kiszka(C).

 

29
Da: ; ---- Autore: