‘Amministrative del 2014, primarie e apertura al M5S’ – La proposta di Nardone (Socialismo 2000) al Partito Democratico

ARCE – Primarie e apertura al Movimento 5 Stelle: sono le strade da seguire in vista delle amministrative del 2014. Lo sostiene il coordinatore regionale di “Socialismo 2000 -Movimento per il Partito del Lavoro”, Gianni Nardone.
All’indomani dei risultati elettorali, il consigliere capogruppo arcese critica l’atteggiamento di chiusura del Partito Democratico e rilancia una lista alternativa all’attuale governo del paese.
«Le elezioni politiche e regionali – scrive Nardone in un comunicato – hanno evidenziato ad Arce alcune grosse problematiche, sancendo ancora una volta da un lato la sconfitta del  centro sinistra e dall’altro la buona affermazione di Mario Abbruzzese e dei suoi referenti locali. La sorpresa più forte – prosegue il consigliere d’opposizione – è stata quella del Movimento 5 Stelle che in paese, alla Camera, è il secondo partito surclassando il Pd. Quest’ultimo ha perso la spinta propulsiva delle primarie ed è il vero grande sconfitto di questa tornata elettorale. Noi di “Socialismo 2000” abbiamo cercato di dare il voto a sinistra, per sconfiggere sia la destra populista di Berlusconi e Maroni, sia quella tecnocratica di Monti, ma in tale obiettivo ci siamo riusciti solo in parte. Nei prossimi giorni il Movimento per il Partito del Lavoro terrà la sua assemblea nazionale in cui verranno decise forme e modalità della nostra attività politica. Riguardo Arce credo opportuno e necessario aprire il dialogo con i grillini, soprattutto in vista delle prossime elezioni amministrative del 2014. La numerosa partecipazione al successo del Movimento 5 Stelle dei cittadini arcesi è stata la risposta più significativa alla richiesta di cambiamento che serpeggia in alcuni settori della società italiana. Il rinnovamento – conclude Nardone -  sarà necessariamente un obiettivo dei giovani del Pd che, sia nel loro circolo e sia in seno all’Amministrazione comunale, debbono affrontare la situazione invitando qualche vecchia cariatide  a farsi da parte. Nel 2014, la scelta del candidato sindaco, non potrà prescindere dalle primarie e tale mezzo potrà servire per trovare finalmente “la quadra” per la progettazione di una valida coalizione. Il mio gruppo consiliare si augura che anche il M5S possa dare il suo contributo ad Arce, impegnandosi nella costruzione di profondo rinnovamento del paese».

12