Amministrative, impazza il toto-candidati – Si fa strada l’ipotesi di una leadership al femminile. In campo anche Antonello Quaglieri

ROCCA D’ARCE – Si accende sempre più intensamente la campagna elettorale a Rocca d’Arce per le amministrative di maggio. Si profila uno scontro politico a due, senza esclusione di colpi. Allo stato attuale prende sempre più quota la candidatura espressa dalla maggioranza consiliare, anche se è stretto riserbo sul nome. Si tratterebbe di una donna, della quale si parla ormai da tempo, che raccoglierebbe i consensi tra gli elettori che vedrebbero in lei ottime qualità amministrative, dirigenziali e manageriali. Si tratterebbe di una professoressa da sempre impegnata nell’ambito culturale e nel sociale. I giovani e i meno giovani sosterrebbero questa candidatura che rappresenterebbe una importante novità per il paese, dove per la prima volta una donna potrebbe vestire la fascia tricolore. L’altra candidatura altrettanto autorevole è quella di Antonello Quaglieri. Il giovane e rampante geometra, dotato di grandi energie e potenzialità amministrative, sta ampiamente inserendosi nell’elettorato rocchigiano riscuotendo apprezzamenti, preludio di una affermazione politica convincente. La temperatura sale, si respira un’atmosfera calda, che coinvolge tutti nelle piazze e nei luoghi di ritrovo. Impazza intanto il toto consiglieri, anche se questi saranno veramente pochi in base alla normativa attuale. Ma la suspance esiste: rinnovamento? Ricambio con prudenza? Giovani si, ma conta anche l’esperienza. Nessuno quasi vorrebbe essere escluso dalla competizione elettorale, ma i numeri parlano chiaro. Qualche altra lista potrebbe nel frattempo essere in allestimento: secondo la vox populi si fanno sempre più intensi i contatti e gli incontri, ma di questa non si hanno ancora notizie certe necessarie per poter tracciare un’analisi più precisa ed avere un quadro più completo ed esauriente. I tempi stringono e le novità di certo non mancheranno.

135
Da: ; ---- Autore: