Amministrative, impazza il toto-sindaco – Si moltiplicano le indiscrezioni sulle possibili candidature alle elezioni del 2014

ROCCA D’ARCE – Ormai ci siamo: a qualche mese dalle amministrative della prossima primavera a Rocca d’Arce si respira l’atmosfera da campagna elettorale e si registrano i primi commenti tra i cittadini rocchigiani che, desiderosi di notizie, cercano di scoprire il nome degli ipotetici candidati al ruolo di sindaco. La domanda che frequentemente ricorre è sempre la stessa: chi sarà il prossimo sindaco dopo Rocco Pantanella? Sarà un uomo oppure una donna? Se lo chiedono in molti. Con l’aria che tira non è semplice dare una risposta. Tuttavia circolano voci secondo le quali si starebbe lavorando attorno a una candidatura forte, di prestigio, con un grosso spessore politico e grandi capacità di aggregazione. Le voci sui potenziali papabili all’ambita poltrona di primo cittadino sono sempre le solite: nessuno però pensa di uscire allo scoperto e proporre ufficialmente la propria candidatura e dare così inizio ad una azione politica di programmazione. Nel frattempo i giorni passano fantasticando sul possibile ricambio generazionale, sul rinnovamento, sulle new entry. Nelle fila della minoranza si attendono le decisioni del capogruppo Antonello Quaglieri e di Loreto Simone, figura politica altrettanto quotata, che anche questa volta potrebbe riprovarci con una propria candidatura. Per il Movimento 5 Stelle è data per certa la candidatura allo scranno di sindaco di Filippo Capuano, personalità politica molto apprezzata in seno al movimento di Beppe Grillo. Per quanto riguarda la maggioranza, secondo voci che si rincorrono, ci potrebbe essere una possibile candidatura del vicesindaco Bernardo Simone che è pronto a scaldare i motori e scendere in pista anche in considerazione del ruolo istituzionale ricoperto. Ma il gruppo consiliare, da sempre molto unito e compatto come un blocco granitico, prende tempo, ancora non si esprime, rinviando di fatto ogni decisione. Si parla, inoltre, della costituzione di un nuovo gruppo “Rocca d’Arce, una stella nel cuore”: trattasi di un movimento composto da giovani che, secondo le loro intenzioni, «hanno voglia di fare della buona politica, guardando in faccia alle esigenze reali della gente». Questa è la situazione generale allo stato attuale; tante cose bollono in pentola, le sorprese di certo non mancheranno. Pertanto, ci potrebbero essere, anche a breve, ulteriori sviluppi e importanti novità.

140
Da: ; ---- Autore: