Anche Colfelice dice No alle infiltrazioni – Uno strumento di contrasto alla presenza delle organizzazioni malavitose

COLFELICE – Anche Colfelice dice “No” alle infiltrazioni malavitose e fa ufficialmente con la sottoscrizione del protocollo della legalità.
Ieri mattina, infatti, è stato siglato dal Prefetto di Frosinone, dottor Paolino Maddaloni e dal sindaco del Comune di Colfelice, professor Bernardo Donfrancesco, il protocollo di legalità.
La stipula di tale protocollo rappresenta un importante strumento per l’attuazione di una più efficace e mirata strategia di prevenzione e contrasto di ogni organizzazione di stampo mafioso e per la piena affermazione del principio di legalità.
«E’ auspicabile – commentano dalla Prefettura a margine della sottoscrizione – la stipula di ulteriori protocolli, al fine di assicurare una sempre più adeguata e concreta risposta nell’attività di contrasto ai possibili tentativi di penetrazione della criminalità organizzata sul tessuto economico-finanziario e sociale di questa Provincia».
I Comuni del Cassinate hanno già salutato l’iniziativa con grande interesse. Molte, infatti, le adesioni anche in tempi rapidi da parte dei municipi del territorio. Tra i primi ricordiamo il Comune di Pontecorvo e quello di Cassino. Le infiltrazioni di tipo malavitoso restano un pericolo costante a cui è esposto suo malgrado il Cassinate a causa della sua posizione geografica strategica. Spesso, infatti, i Comuni del territorio assurgono alla ribalta delle cronache per i tentativi di infiltrazione malavitosa scongiurati dal tempestivo intervento delle forze dell’ordine.

22