Arce – Cassino una bella sfida – Il Cassino si prepara alla delicata sfida in terra arcese per la salvezza. Per l’occasione la società US Arce ha dichiarato che gli abbonamenti non saranno validi per questa partita.

Al termine della seduta di rifinitura che si è svolta ieri pomeriggio allo stadio Salveti, caratterizzata da un leggero galoppo atletico, esercizi tattici e prove di schemi su palle inattive che hanno preceduto la partitella finale a campo ridotto, il tecnico azzurro Francesco Barbabella ha diramato l’elenco dei convocati per la sfida esterna di domani a domicilio del fanalino di coda Arce. Nello scontro salvezza con la compagine allenata dall’ex calciatore azzurro Massimo Scagliarini molto probabilmente sarà assente l’attaccante Silvio Paglia, costretto a fermarsi durante la settimana a causa del riacutizzarsi della pubalgia: Barbabella proverà a recuperarlo in extremis almeno per la panchina. Rientra nella lista dei convocati l’esterno di centrocampo Alessandro Di Vito che nel giro di una settimana si è lasciato alle spalle l’infortunio al ginocchio destro accusato nella gara contro il SS Pietro e Paolo. Praticamente certo il ritorno da titolare di Simone Marsella al fianco di Edù Agbonifo. Questo l’elenco degli azzurri convocati diramato da Francesco Barbabella:

Portieri: D’Aguanno, Pocino.

Difensori: Palombo, Vendittelli, La Manna, Cappelli, Capocci, Palma F., Letterese.

Centrocampisti: Lombardi, Ferdinandi, Palma L., Pittiglio, Di Vito, Di Stasio, Bucolo.

Attaccanti: Agbonifo, Marsella, Sambucci, Paglia. 

Il tecnico azzurro Francesco Barbabella presenta la gara di Arce. «Sappiamo di affrontare un impegno difficile, in casa di un Arce che nell’ultimo periodo ha dimostrato di avere la forza per abbandonare il fondo della classifica. Per loro è l’ultima chance per tentare un cambio di rotta: il Cassino invece, forte delle tre vittorie consecutive ottenute, scenderà in campo per fare la partita con l’intento di allungare la striscia positiva. Occorrerà dimostrare concentrazione e approcciare la gara con lo stesso spirito che ha accompagnato l’inizio della nostra rincorsa, sbagliando il meno possibile sottoporta. Vogliamo regalare una bella gioia ai tifosi che spero ci seguiranno in buon numero, ma prima di ogni cosa è nostra intenzione continuare a vincere compiendo un ulteriore balzo in avanti in una classifica che non ci consente rilassamenti di alcun genere».

 

28
Da: ; ---- Autore: