Arce – Pontinia 0 – 0 – Tanto gioco ma un solo punto. Gli sforzi di mister Scagliarini ancora non producono quei punti che l’Arce meriterebbe e che potrebbero rimetterlo in – corsa per runa salvezza che si fa sempre più ardua, la squadra ha cambiato volto, ma la sfortuna e qualche errore di troppo pregiudica quel risultato che fino all’ultimo potrebbe concretizzarsi

ARCE – Nella gara di oggi, i giallo blu hanno dato di tutto e di più in mezzo ad un terreno al limite della praticabilità e ad un nubifragio che ha fatto raddoppiare la fatica, tutto ciò non ha impedito agli uomini di mister Scagliarini di lottare fini alla fine sfiorando in ripetute occasioni il gol del vantaggio. Si comincia al 10°, dialogo Della Valle Massari C. che picchia dal vertice destro dell’area piccola, nulla di fatto, al 17° Di Roberto, servito da Pagnanelli ,si accentra,dribbla e tira fuori, dopo una risposta trascurabile al 20° da parte degli ospiti con il n. 3 Parisella che si libera bene in area ma viene privato letteralmente del pallone dall’attentissimo Pagna, al 27° il palo si oppone al meritatissimo vantaggio con Massari C. che fraseggia con Bruni e lascia partire un bolide che si stampa  sul palo di destro. Si prosegue, e al 39° il guardalinee di destra si esibisce in uno show richiamando l’arbitro a registrare la fuoriuscita dall’area di rigore con la pedata del rinvio del bravissimo Di Girolamo, calcio di punizione dal limite, batte il migliore degli ospiti Parisella, ma la barriera neutralizza e rimette in moto i nostri avanti, e al 42° e 44° si trovano a tu per tu con Reccanello che riesce a neutralizzare con l’aiuto di una sfacciata fortuna.

 

Nella ripresa, l’Arce capisce che all’avversario preme solo non subire danni, e infatti si limita a tenere in avanti solo il n. 9 Incolinco, il resto difende a testa bassa, mister Scagliarini sposta il baricentro in avanti inserendo D’Angelo al posto dello stanco Filosa, l’attaccante gode di buoni spazi, ma più di qualche volta viene ignorato nelle impostazioni a favore di Di Roberto e Massari C, marcati a uomo, il nulla di fatto continua, solo al 10° Bruni ha una buona occasione, ma non approfitta della corta respinta del portiere amaranto e spedisce fuori. Il gioco si trascina con l’Arce che preme ma le maglie dei pontini sono strette, al 24° fallo del n. 5 Fiorini su Massari C. , punizione dal vertice destro, tiro teso e respinta di Reccanello, ci si trascina verso la fine della gara, l’Arce macina gioco, ma la stanchezza su un terreno quasi acquitrinoso spegne il gioco al limite, al 41° un fallo netto da rigore viene ignorato dall’arbitro romano sig. Scarciotta, Di Roberto entra da sinistra in area di rigore con palla al piede, si libera per il tiro che potrebbe darci la strameritatissima vittoria, viene agganciato da tergo dal difensore Renzi che lo stende, tutto regolare per l’attento direttore di gara, ci tengo a ricordare che in quel di Bellegra per lo stesso ed identico fallo, il rigore c’è stato e anche la sconfitta, a volte le interpretazioni del regolamento vengono lasciate alla libera valutazione di alcuni arbitri penalizzando o favorendo alcune società, la gara si chiude con tre minuti di recupero e ancora punti utili persi dall’Arce.

 

Arce : Di Girolamo, Della Bona, Pagnanelli, Massari A., Fiorentini, Pessia, Filosa, Vittorelli, Di Roberto, Bruni, Massari C. a disp. La Valle, Casavecchia, Ricci, Casciano, Sarra, D’Angelo, Caracci. All. sig. Scagliarini.

 

Pontinia: Reccanello, Stefanelli, Parisella, Renzi, Fiorini, Trrinoni, Perfetti, Di Emma, Incilingo, Rieti, Battistuzzi. A disp.: zappone, Maiero, Fantini, Saoud, Guarda, Raso, Dian. All. sig. Cosimi.

 

Sostituzioni: (Arce) D’Angelo x Filosa, Caracci x Bruni -( Pontinia) Dian x Terrinone, Raso x Rieti.

 

Ammoniti:  Massari A. (Arce) – Renzi, Terrinone, Di Emma (Pontinia)  

 

Arbitro: sig. Scarciotta id Rm 2

 

 
27
Da: ; ---- Autore: