Arriva la terza sconfitta consecutiva – Gallipoli 2 Frosinone 1

Piove in tutti i sensi in casa canarina, prima la pioggia fa slittare la gara di 15 minuti poi la terza sconfitta in terra pugliese, Frosinone battuto per 2 a 1 da un concreto Gallipoli condotto in panca da un grande ex giocatore Giannini che con i suoi uomini sfrutta le amnesie di alcuni giocatori ciociari che dimostrano di non attraversare un momento felice. La terza sconfitta allontana il Frosinone dalla vetta della classifica e potrebbe portare a problemi ancora più grandi che vanno subito affrontati e risolti con un pronto riscatto magari già nella prossima gara che vedrà scendere al Matusa il Brescia, si giocherà domenica 15 novembre, tutti uniti per continuare a coltivare un sogno, Frosinone protagonista.
Prova a ripartire dopo due sconfitte consecutive il Frosinone di Checco Moriero tecnico pugliese sulla panca ciociara, avversaria il Gallipoli del suo coetaneo Giannini sul campo neutro di Lecce.
Comincia male la giornata, infatti, causa le cattive condizioni climatiche e le abbondanti piogge, la gara è posticipata di 15 minuti per far drenare il manto erboso di via del mare.
Il Frosinone non dispone di Guidi, squalificato di Del Prete, Ascoli e Cordos per infortunio mentre recupera Caremi che parte dal primo minuto, lo schieramento quello collaudato con Sicignano in porta, Semenzano, Scarlato, Maietta e Bocchetti in difesa, Basha e Caremi sulla mediana e con Aurelio, Calil e Troianello che giostrano dietro l’unica punta Santoruvo.
Il tecnico del Gallipoli si affida ad un  4-3-1-2 che prevede D’Aversa a supporto degli attaccanti Ginestra e Di Carmine.
Nella prima parte della gara in campo solo il frosinone che rabbiosamente vuole vincere la partita, belle le giocate da parte di tutta la squadra che manda ripetutamente al tiro i vari Troianello, Santoruvo e Bocchetti su punizione ma la rete non arriva complice anche il terreno di gioco non certo impeccabile, da parte del Gallipoli solo un tiro verso la porta canarina con Mancini su cui blocca sicuro il portiere Sicignano, niente rete e dopo un minuto di recupero squadre al riposo sullo 0 a 0.
Nel secondo tempo invece il Gallipoli si scuote e dopo pochi minuti centra la traversa con un gran tiro di Ginestra da fuori, Moriero soffre e decide il primo cambio, esce Aurelio al suo posto Basso, cambia anche  Giannini che si vede costretto a sostituire l’infortunato Abbate con Franchini.
Minuto 62 finisce la gara per Santoruvo al suo posto Jefferson ma nulla cambia la gara passa nelle mani dei padroni di casa che vanno in vantaggio al minuto 66, cross di Mandni raccolto sotto porta da Scaglia che insacca, Gallipoli in vantaggio e Frosinone che subisce un’altra rete per una dormita generale, incredibile l’errore di Semenzato.
Veemente la reazione dei ciociari che dopo solo 2 minuti impattano nel punteggio grazie a Calil che ricevuto un cross da Troianello batte Sciarone di testa, finalmente.
Ma questa è una gara incredibile per i colpi di scena dal 66° al 73° tre reti, la seconda per il Gallipoli dopo il pareggio del Frosinone ad opera di Pedersoli che ancora da fuori trafigge Sicignano con un tiro che si insacca al sette, roba da matti.
Dopo il vantaggio Giannini cambia Ginestra con Daino e Moro per Viana  per dare maggiore copertura ai suoi visto che mancano solo 15 minuti alla fine.
Due ammoniti nei concitati minuti finali D’Aversa e Di Carmine del Gallipoli e terza sostituzione per il Frosinone Esce Caremi entra Mazzeo ma nulla cambia anzi Sicignano ci mette una pezza e devia un gran tiro di Mancini.
Neanche i 4 minuti di recupero servono al Frosinone per evitare la sconfitta, vince il Gallipoli per 2 a 1, terza sconfitta consecutiva per il Frosinone.

 

56
Da: ; ---- Autore: