Aspettando San Martino, un successo annunciato – Il centro storico, nelle due giornate, è tornato a vivere come ai vecchi tempi

ARCE – Aspettando San Martino 2010 terza edizione, un successo annunciato.
Grande soddisfazione per Bernardino Bartolomei, presidente dell’associazione culturale “Nuovi Segnali”, il quale aiutato nella collaborazione dalle associazioni arcesi: Arcenews, Astrambiente, Atletica Arce, Banda Musicale “Città di Arce”, Il Frantoio, La Lanterna, Murata Street Sound, Sant Lauterie, Sole Luna e Us Arce, ha indovinato una due giorni da record.
Ma veniamo alla manifestazione.
Il centro storico  di Arce, il sabato 6 e domenica 7 novembre, ha ospitato la manifestazione per la degustazione del vino nuovo e delle specialità della tradizione Arcese ,delle ”le cantine aperte”,  quest’anno, la partecipazione dei buon gustai locali e non, ha superato ogni aspettativa, più di sessanta locali siti per le caratteristiche viuzze del borgo S. Maria, parte vecchia della nostra cittadina, sono stati allestiti piccoli ristorantini curati dai nostri stessi cittadini dove si poteva gustare tutto il cibo cosiddetto povero che ha sfamato intere generazioni, dalla pasta fatta in casa con i fagioli (pettela e fasure),alla minestra di vedure, dalla carne di pecora in umido, ai nostri prosciutti, agli insaccati suini tradizionali, il tutto innaffiato da un buon vino rosso e bianco che la nostra generosa terra produce.
L’evento è stato caratterizzato anche dalla scoperta di una lapide nella caratteristica piazzetta Tronconi, dedicata al soggiorno di re Ferdinando IV di Borbone nel lontano 1798, la presentazione è avvenuta alla presenza della giunta comunale e degli storici, le stradine del centro storico sono state allietate da gruppi musicali della zona sistemati nei piccoli largari, sulle rampe di scalini  fatti dalla caratteristica pietra antica, il clou della serata è stata l’esibizione del nostro gruppo di folclore più rappresentativo “I Dissonanti”, nella caratteristica pizzetta alla sommità massima del quartiere, la chiesetta di S. Maria.
Arrivederci alla prossima edizione.

Fotoservizio curato da Franco Germani

67
Da: ; ---- Autore: