Assistenza ai malati di Sla – Il Comune in prima fila

Assistenti familiari per i malati di Sla. L’assessore ai Servizi Sociali di Arce, ha reso noto l’approvazione di interventi specifici per le persone affette da sclerosi laterale amiotrofica. «Sono delle risorse – ci ha spiegato il vicesindaco Gianfranco Germani – destinate, tramite l’Aipes, all’assunzione di assistenti familiari per gli utenti affetti da Sla residenti in uno dei 27 comuni del Distretto FR/C di Sora. Il servizio di assistenza domiciliare e aiuto personale dovrà essere prestato da persone debitamente formate secondo le modalità attuative previste dalla Regione Lazio, mentre l’opzione per un’assistenza diretta o indiretta è rimessa all’utente. Il servizio è assolutamente integrativo rispetto agli interventi socio sanitari già in atto e previsti nel Piano di Assistenza Individuale. Al singolo paziente affetto da Sla – ha concluso l’assessore – sulla base della stadiazione della malattia correlata alle funzioni compromesse e al grado di compromissione, sarà corrisposto un contributo mensile nell’ambito delle risorse assegnate». Gli interessati o i tutori, non inseriti nella prima annualità, dovranno presentare domanda sugli appositi moduli predisposti dall’Aipes.

20