Associazioni ‘sfrattate’ – La decisione sarebbe arrivata dopo le proteste di alcuni commercianti

ARCE – Associazioni fuori dai locali del mercato coperto. E’ quanto accaduto a un’associazione e ad un gruppo di danza che operano nel paese. E’ quanto accaduto  un’associazione e ad un gruppo di danza che operano nel paese. Secondo indiscrezioni circolate in questi giorni, alle due entità culturali l’Amministrazione comunale avrebbe tolto la possibilità, in precedenza accordata, di fruire delle ampie sale dell’ex mercato coperto. La decisione sarebbe stata comunicata agli interessati direttamente da un amministratore del Comune di Arce, con la motivazione che ci sarebbero state delle doglianze giunte da alcuni operatori economici del territorio. 

 

Dopo l’estate, infatti, nei locali in questione è partita (ogni martedì) una nuova scuola di musica e di balli della tradizione, promossa dall’associazione culturale “Piccolo Laboratorio Popolare”. Si tratta, in sostanza, di corsi di ballo tradizionale come la pizzica, il saltarello e la tammurriata ed anche delle lezioni di musica, finalizzate all’apprendimento di tecniche per strumenti come il tamburello, l’organetto, la zampogna, la ciaramella, la viola ed il violino. 

 

Il lunedì e giovedì, invece, la New Planet Dance, aveva iniziato delle lezioni a vari livelli di danze latino-americane e caraibiche. 

 

Probabilmente, però, qualcosa deve essere andato nel verso sbagliato. Secondo alcuni il fatto che questi corsi fossero a pagamento, che si svolgessero in locali pubblici e che mancasse una regolamentazione per il loro utilizzo, avrebbe creato qualche malumore. 

 

Fatto sta, comunque, che le attività programmate nelle sale al di sotto di corso Umberto I, sono state per il momento sospese e i due gruppi si sono ritrovati improvvisamente senza un luogo dove poter svolgere le proprie attività. C’è già chi sostiene che presto i corsi ripartiranno in alcune sale dei comuni limitrofi, cosi come è accaduto in altre circostanze.
33