Bella vittoria della Longo&Pagano sulla capolista – Ricordato Domenico D’Aliesio, perito alla giovane età di 19 anni in un incidente stradale

E’ stata una partita dura e combattuta, ma alla fine tra le mura amiche la Longo&Pagano esce vincente per 98 a 85 contro un Virtus Valmontone mai domo, è’ questo il responso di una delle partite più attese della quinta giornata. In una domenica triste in cui si ricordava una giovane speranza del basket cassinate, Domenico D’Aliesio, perito alla giovane età di 19 anni in un’incidente stradale, ma il cui ricordo è sempre vivo tra gli appassionati di basket in città, la Longo&Pagano affrontava la squadra romana forte di 4 vittorie in altrettanti incontri e alla vigilia in casa cassinate si sperava in una prestazione super per poter fronteggiare la squadra capolista. Il match partiva subito con intensità ed il Cassino grazie ad una buona serie da 3 provava subito a fare il break con un 16-5 che la diceva lunga sulla voglia di vincere di Guida e compagni. Erano Valvona e Cuello a fare la differenza, tuttavia, la squadra di coach Rischia con Veglianti, Donadio e Garofalo rispondeva subito rosicchiando punti e chiudendo in vantaggio il primo quarto 21-24. A questo punto Luigi Pagano chiedeva una super difesa e la squadra lo assecondava,  Mangiante diventava la chiave di volta nei cambi e seppure la rotazione dei giocatori era limitata a soli sette uomini i risultati arrivavano, con un parziale di 24 a 9 nel secondo quarto, la Longo&Pagano chiudeva il primo tempo in vantaggio 45-33. Alla ripresa il Cassino continuava a spingere, Guida dominava sottocanestro e aiutato anche da uno splendido Cuello teneva su i padroni di casa che realizzavano molto, alla fine del terzo quarto le distanze si allungavano ancora toccando il + 20 e gli uomini di Luigi Pagano chiudevano in vantaggio 77-57. In questo terzo quarto gli animi si surriscaldavano, in campo volava qualche colpo di troppo e anche qualche protesta che costava al coach del Valmontone Rischia, il tecnico e l’espulsione. L’ultima frazione diventava cosi ricca di agonismo, i romani non riuscivano però nel tentativo di rimonta immediato e alla Longo&Pagano non restava che gestire un vantaggio largo, uscivano per cinque falli Guida, altra prestazione da incorniciare fatta di tanti rimbalzi e ben 22 punti e Cuello che finalmente a posto fisicamente siglava 21 punti e una prestazione super. La Virtus rosicchiava qualche punto, ma non riusciva mai ad avvicinarsi e così la partita scivolava fino al 98 a 85 per la Longo&Pagano che trovava vittoria e probabilmente convinzione nei propri mezzi. A fine incontro il tecnico Luigi Pagano esaltava la bella prestazione della squadra – " abbiamo giocato bene, i ragazzi hanno difeso e soprattutto attuato nei momenti importanti le soluzioni giuste, se Guida fino ad oggi ci ha dato tanto, credo che un Cuello e Valvona così possiamo veramente fare molta strada, inoltre, un plauso a Davide Mangiante che sta crescendo partita dopo partita e anche oggi ha dato un contributo importante". Ora per la Longo&Pagano due trasferte  difficili consecutive con l’Alfa Omega Ostia ed il Terracina, due squadre quadrate e con con buone individualità.
 

LONGO&PAGANO:

Guida 22, De Santis 11, Cuello 21, Renzi 11, Mangiante 9, Valvona 25, Schiavi, Ferrara, Tamburrini, Falanga. All. Pagano
 

VIRTUS VALMONTONE

Tagliente, Filippi 5, Donadio 16, Garofalo 15, Maiolo 3, Casale 6, Del Moro 2, Mucciarelli 2, Veglianti 23, Rischia M. 13. All. Rischia E.

 

 
 

57
Da: ; ---- Autore: