Braccio di ferro tra comuni per la sede della Finanza – Secondo voci le Fiamme gialle potrebbero trovare ubicazione in un piano del palazzo di vetro

ARCE – Sede della Guardia di Finanza, è braccio di ferro tra i comuni di Arce e Ceprano.
«Non accadrà quanto è successo per il Corpo Forestale delle Stato».
Lo manda a dire a chiare lettere il sindaco di Ceprano, Giovanni Sorge. Il riferimento agli amministratori di Arce non è esplicito, ma l’avvertimento è fin troppo chiaro.
Il neo sindaco da diversi giorni è impegnato a trovare una nuova possibile ubicazione della Brigata. L’attuale sede al civico n. 184 di via Campidoglio, da tempo non risponde più alle esigenze del Corpo, che a quanto pare avrebbe iniziato a guardarsi attorno.
Secondo indiscrezioni il primo cittadino di Arce, già da alcuni mesi, avrebbe manifestato ai superiori della forza di Polizia, la disponibilità del suo comune ad ospitare la sede della Brigata del Comando Regionale del Lazio.
Non solo.
Secondo alcune voci, la proposta avanzata da Roberto Simonelli riguarderebbe uno stabile in costruzione di assoluto pregio. In base a queste indiscrezioni, infatti, l’amministrazione comunale sarebbe disposta a cedere agli uomini della Guardia di Finanza un piano del “celebre” centro polifunzionale di piazza Umberto I, meglio conosciuto come “palazzo di vetro”.
Una sistemazione sicuramente importante sia dal punto di vista strategico che da quello operativo, visto che il palazzo è in fase di realizzazione e potrebbe essere adeguato alle esigenze del Corpo.
La notizia dell’interessamento di Arce, che in passato tramite il presidente della Riserva Naturale Antonio Fraioli aveva avanzato anche l’ipotesi del palazzo Rescigni ad Isoletta, è probabilmente arrivata agli amministratori di Ceprano che, però, non hanno alcuna intenzione di subire, per la seconda volta, la perdita di un Corpo dello Stato dal proprio territorio.
Insomma, si sarebbe instaurato un vero proprio braccio di ferro a distanza in cui la partita, in base a tesi contrastanti, sarebbe ancora tutta da giocare.
 

12