Cassino sconfitto a Venafro – VENAFRO 2 – CASSINO 0

VENAFRO 1°  TEMPO: Izzo, Convilo, Martone, Velardi, Borrelli, Esposito, Capezzuto, Minauda, Patriciello, Keita, Armonia. All.: Urbano.

CASSINO 1° TEMPO (4-4-2): Indiveri; Cafiero, Suarino, Merli Sala, Goisis; Bracaletti, Kone, Berardi, Scappaticci; Mezgour, Bardeggia. All.: Sanderra.

VENAFRO 2° TEMPO: Russo, Ricamato F., Locati, Marziale, Borrelli, Esposito, Minauda, Ricamato V., Patriciello, Vallone, Agbonifo.

CASSINO 2° TEMPO (3-5-2): Paoletti; Bica Badan, Cafiero (7’st Suarino), Martinelli; Romeo, Conti, Bonacquisti, Giannone, Vigna; Bardeggia (7’st Lorusso), Morello.

MARCATORI: st 5’ Agbonifo, 26’ Patriciello.

VENAFRO – Risultato a sorpresa nel test del giovedì tra il Venafro ed il Cassino. La formazione molisana, mattatrice assoluta della sua massima divisione regionale, ha infatti sconfitto per due reti a zero la compagine allenata da mister Sanderra. Buone comunque le indicazioni che il tecnico romano ha potuto trarre dall’amichevole, durante la quale sono stati compiuti numerosi esperimenti tattici.

Ricca passerella di “ex” nelle fila bianconere: oltre all’indimenticato trainer Corrado Urbano si segnalano, tra gli atleti con trascorsi cassinati, il difensore Gianluca Esposito ed il centrocampista Massimiliano Marziale. Non meno importante l’esperienza in azzurro dell’attaccante “Ipo” Agbonifo, in rete nella ripresa.

Primo tempo fluido contraddistinto da giocate d’attacco su entrambi i fronti. Indiveri fa gli straordinari in almeno tre occasioni; sul versante bianconero pericolosi gli inserimenti dei vari Scappaticci, Berardi, Bracaletti e Kone, tra i più attivi del Cassino. In difesa va segnalata una buona prestazione personale di Ivan Merli Sala.

Nella ripresa mister Sanderra vara la difesa a 3 (esperimento d’obbligo a causa delle varie defezioni che hanno lasciato il reparto con gli uomini contati: non ultima quella di Bianciardi, tenuto precauzionalmente a riposo): l’inferiorità numerica in fase difensiva apre i varchi agli attaccanti di casa che capitalizzano prima con Agbonifo e poi con Patriciello, in entrambe le occasioni grazie ad alcune indecisioni di un’arrangiata retroguardia. La reazione azzurra è sterile e non consegna al taccuino spunti degni di nota.

La marcia d’avvicinamento del Cassino alla sfida con l’Aversa prevede per domani venerdì 19 febbraio una sessione pomeridiana d’allenamento.

51
Da: ; ---- Autore: