Chiusi nel camposanto – Intervengono i vigili

ARCE – Restano chiusi nel cimitero e per uscire devono intervenire gli agenti della municipale.
E’ la disavventura, condita anche con un pizzico di ilarità, che hanno vissuto sabato pomeriggio alcune persone che si erano recate al camposanto di Arce per fare visita ai cari defunti.
A quanto pare, si tratterebbe di una famiglia di Roma originaria di Arce, arrivata in paese in occasione della manifestazione delle cantine e probabilmente all’oscuro degli orari di chiusura praticati nella struttura. Il custode, come sempre intorno alle 18, avrebbe fatto il rituale giro di perlustrazione prima di mettere i lucchetti ai cancelli e staccare dal proprio turno di lavoro. All’interno del cimitero, però, c’erano ancora delle persone che per alcune decine di minuti hanno continuato a far visita ai propri cari senza rendersi conto di quanto stesse accadendo. Una volta che i malcapitati visitatori si sono approssimati all’uscita, ormai buio da un pezzo, hanno scoperto, una ad una, tutte le uscite sbarrate. A quel punto, raccontano in paese, qualche istante di smarrimento e panico avrebbe colto la famiglia che, dapprima avrebbe cercato, senza successo, di scavalcare le inferriate e poi, rendendosi conto di non poter uscire altrimenti, avrebbero chiesto aiuto a gran voce.
Ad accorgersi del fatto sarebbe stato casualmente un commerciante del posto, che ha subito contattato il sindaco, che a sua volta ha fatto intervenire gli agenti della Polizia locale che poi, nel giro di una decina di minuti, si sono attivati con chi di dovere per aprire i cancelli.

19