Colfelice lascia Equitalia – Il Comune farà da sé

COLFELICE – E infatti il Comune di Colfelice farà da sé.

«A partire da quest’anno, per la prima volta – ha spiegato il sindaco del piccolo centro, Bernardo Donfrancesco, – non ci serviremo più di Equitalia, ma riscuoteremo le imposte comunali direttamente dai nostri uffici, attraverso Poste Italiane».

Le lettere che arriveranno ai cittadini, dunque, a Colfelice, recheranno il timbro del Municipio.

«Questo, tradotto in denaro, potrebbe significare anche risparmio, che è il fine ultimo, per le famiglie, in quanto verrà meno il cosiddetto agio dovuto ad Equitalia, e soprattutto, anche a livello psicologico, – precisa lo stesso sindaco Donfrancesco – decadranno le “paure” e i timori che spesso scaturiscono dai toni perentori e “minacciosi” delle cartelle Equitalia, perché siamo certi che i cittadini sanno invece di poter chiedere in qualsiasi momento un confronto sulle varie imposte agli impiegati comunali e al loro sindaco in persona».

18