Colfelice ritrova una sua ‘figlia’ – Oggi il sindaco accoglie Pamela Riccardi

COLFELICE – Il paese abbraccia una sua “figlia” americana che non ha mai dimenticato quelle radici italiane e cassinati in particolare.
Oggi la signora Pamela Riccardi Gamble, il cui nonno emigrò negli Stati Uniti agli inizi del ‘900, farà visita ai luoghi della sua famiglia, che all’epoca abitava nel centro storico del paese, in piazza del Duca.
Insegnante di lingua francese in un liceo di New York, Pamela vive a Greenwich (nello stato del Connecticut) con la famiglia e con il padre Paul, 97enne, il quale alcuni anni fa tornò a rivedere il luogo di nascita dei Riccardi.
In occasione della visita odierna il sindaco di Colfelice Bernardo Donfrancesco riceverà in Comune la signora una targa Riccardi Gamble, e le consegnerà una targa ricordo « a testimonianza dei saldi e duraturi legami di sangue e di affetto con la terra e il paese di provenienza, dove sono custodi – negli amici, nei luoghi e nelle cose – gli indistruttibili  ricordi della famiglia di origine e in riconoscimento delle tradizionali relazioni di amicizia e ospitalità esistenti tra la comunità di Colfelice e la generosa nazione degli Stati Uniti d’America».
Sulla targa è riprodotto anche un disegno del ‘700 che raffigura il nucleo storico del paese.
Non è la prima volta che l’amministrazione comunale Donfrancesco accoglie con tali onori i suoi congiunti emigrati del mondo, che lo riconoscono nel “filo” ormai del tutto spezzato con la loro terra o la terra dei loro padri, di cui hanno continuamente sentito parlare anche vivendo altrove e delle cui tradizioni e sapori si sono continuamente continuati a nutrire.

27