Debito con l’Unione di Arpino – Comune citato per 180mila euro

ARCE – Una maxi citazione nei confronti del comune di Arce.
E’ quella avanzata nei giorni scorsi dall’Unione dei Comuni “Civitas Europae” di Arpino dinanzi al Tribunale di Cassino. Il liquidatore dell’ente intercomunale, dal quale il comune di Arce è uscito nel 2008, ha dato mandato ai suoi legali di recuperare il debito che sarebbe di competenza delle casse municipali arcesi.
La richiesta ammonterebbe a ben centottantamila euro, cifra a cui si arriverebbe per il mancato pagamento di alcuni servizi prestati, ai quali si sarebbero sommate spese ed interessi maturati fino ad oggi.
Secondo quanto sarebbe riportato nella citazione in giudizio, l’Unione avanzerebbe dal comune di Arce circa settantamila euro per la fornitura dei servizi di trasporto e refezione scolastica, altri trentacinque mila per l’acquisto di cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani ed, infine, il restante importo per spese sostenute e maturate dalla data di uscita dall’ente fino alla messa in liquidazione.
L’atto di citazione è comunque l’epilogo di una lunga corrispondenza tra i due enti che parte da lontano. Già l’amministrazione guidata dal sindaco Corsetti aveva contestato gli importi relativi ai servizi scolastici in quanto sarebbero stati fruiti dai cittadini arcesi per periodi molto limitati.
 

16