….e tutte s’acconcia – L’Amministrazione comunale e la Parrocchia San Bernardo presentano una commedia in tre atti

ROCCA D’ARCE – “…e tutte s’acconcia”, è il titolo della commedia in tre atti che verrà presentata presso il teatro comunale “Federico II” di Rocca d’Arce.
Infatti, domenica prossima l’Amministrazione comunale del sindaco Rocco Pantanella, la parrocchia S. Bernardo con il parroco don Antonio Sacchetti con la collaborazione del gruppo teatrale parrocchiale “Castrum Coeli” presentano la commedia in tre atti ideata, scritta e sceneggiata e curato dal gruppo stesso.
La trama della commedia verte su un equivoco tra una ragazza e una cavalla. Nel primo atto la storia si svolge nell’ambito di una modesta famiglia con un ragazzo che non riesce a trovare una fidanzata, e allora che fa: la notte nascosto dai genitori guarda in Tv gli spettacoli con le donne nude. Il padre lo scopre e decide di fargli trovare una ragazza dal compare che fa il “sensale” alle fiere delle bestiame. Qui nasce un equivoco perché lui indica come possibile fidanzata la figlia di un signorotto. Ma il nome della ragazza è lo stesso dato a una cavalla. Nel secondo atto, il padre e il ragazzo vanno per conoscere la ragazza mentre il signorotto pensa che vogliono comprare la cavalla. Dopo una lungo chiarimento si mettono d’accordo. Nel terzo atto avviene il colpo di scena….
I personaggi ed interpreti sono: Benedetto (Antonio Del Vecchio), Francesco (Giuseppe Fraioli), Annuccia (Rita Murro), Tommasuccio (Rocco Viola), Teresina (Marialina Martini), Emma (Elena Mancini), Peppinella (Stefania Marinelli), Don Raffaele (Giovanni Fantaccione), Gioacchino (Luca Capozzella) e Angelina (Pia Regoli). La regia è curata da Aurora Di Murro, l’aiuto regia Isabella Di Murro,, il coordinatore don Tonino Grossi, i collaboratori sono: Caterina Buonanno, Valerio Giannichedda, Giuseppe Petrucci, Umberto Palma e Veronica Macari.
Quindi per non perdere questa esilarante commedia, domenica sera, con inizio alle 17.00, tutta la cittadinanza, e non solo di Rocca d’Arce, è invitata al teatro comunale “Federico II”.
90
Da: ; ---- Autore: