Esperto archeologo, è bufera – ‘Una scelta che espone al serio rischio di esclusione dal circuito dei finanziamenti’. Altri aspiranti si sono già rivolti a un avvocato che ieri mattina ha protocollato in municipio una richiesta di accesso agli atti

ARCE – «Una nomina che espone il Parco archeologico al serio rischio di esclusione dalla Organizzazione museale regionale e dal circuito dei finanziamenti». Questo il commento dell’ex assessore al Turismo Marcello Marzilli all’indomani dell’individuazione dell’esperto in campo archeologico museale fatta dalla giunta municipale.
«Il premio Nobel alle “figure barbine” – commenta ironico Marzilli – dovrebbe essere assegnato all’Amministrazione comunale di Arce. Prima aveva strombazzato l’emanazione di un bando pubblico per la selezione del direttore scientifico del Parco archeologico di Fregellae e poi, più modestamente, con una nuova delibera di giunta ha affidato un incarico ad un professionista di Arce, per la “divulgazione, valorizzazione e promozione del Parco archeologico di Fregellae e del Museo Gente di Ciociaria”. Siamo di fronte all’ennesima figuraccia degli esponenti della lista della fontana – ha aggiunto – che hanno dovuto rimangiarsi il bando, a mio avviso illegittimo, che avevano emanato, così come gli avevo intimato di fare con la mia nota protocollata il 4 marzo 2013, per poi produrre un atto che lascia il tempo che trova e che, soprattutto, non individua il direttore scientifico per il Parco archeologico di Fregellae. Figura la cui mancata presenza potrebbe causare l’uscita dalla Organizzazione Museale Regionale e dal circuito dei finanziamenti».
«A questo punto – ha aggiunto l’ex assessore – invito gli altri giovani professionisti di Arce e non che avevano risposto al bando ad attivarsi in tutte le sedi per ottenere giustizia. Personalmente sono a loro disposizione per ogni attivazione».
«Ma già mi è stato riferito – ha concluso – che nella mattinata di ieri – ha concluso – che nella mattinata di ieri è stata protocollata dal legale di uno degli interessati, la prima istanza di accesso agli atti in relazione a questa vicenda».

14