Festa del Patrono – In programma dal 3 al 7 agosto

COLFELICE – Fervono i preparativi per i festeggiamenti in onore del patrono del paese in programma dal 3 al 7 agosto 2011.
La celebrazione della figura di San Gaetano è per i locali anche un modo per ricordare le proprie origini in quanto nel 1746 il duca Gaetano Boncompagni dotò Coldragone, il nucleo centrale di Colfelice, di una chiesa dedicata a San Gaetano, al quale aveva chiesto, secondo la leggenda, la grazia di salvare un suo familiare da un terribile male. Anche per questo, oltre al fatto che San Gaetano rappresenta l’antesignano delle moderne forme di assistenza sociale grazie alla sua opera di cura delle classi più umili, centinaia di cittadini originari di Colfelice che vivono in altre parti d’Italia o sono emigrati all’estero non mancano all’appuntamento.
Il programma dei festeggiamenti, predisposto con molta cura da un apposito comunicato presieduto dal parroco padre Maurice e costituito da Antonio Lancia, Nicola Capuano, Luigi Fraioli, Antonio Palermo, Gabriella Protano e Gaetano Quattrociocchi, prende il via mercoledì 3 agosto: alle 20 il santo sarà portato in processione in località Ara Murata. Il giorno dopo la statua sarà “scortata” tra canti e preghiere nel quartiere delle case Ater, quindi venerdì rientrerà nella chiesa parrocchiale.
In serata inizieranno anche le feste civili: sono previste una gara di briscola e la sagra della pasta. Sabato, poi, messa solenne in piazza del Duca animata dal coro parrocchiale e processione lungo le vie del paese accompagnata dalla banda “Città di Arce”. Al termine il palco sarà acceso dal gruppo musicale “Balla balla”. Domenica 7 agosto è il giorno della massima solennità: in mattinata è prevista la messa, mentre nel pomeriggio giochi popolari per bambini presso i giardini comunali, un mini “run coldragonese” e in serata la musica dei “Blue Moon”, lo spettacolo comico di Valentina Persia e i fuochi d’artificio della ditta Paolelli di Tagliacozzo. Illuminate a festa anche le principali piazze e vie del paese grazie alla ditta Eurolux di Renato Rea.

20