Frosinone la beffa nei secondi finali, col Padova finisce 1 a 1 – Con molta probabilità si sono spente al 90° le speranze di non retrocedere per il Frosinone di Campilongo, il goal di Rabito in piena zona Cesarini inguaia non poco la truppa gialloblu che deve ricriminare per aver buttato alle ortiche una vittoria che poteva essere quella della svolta

FROSINONE – 1-1 tra Frosinone e Padova. Canarini che fino al 90’ avevano assaporato la gioia della vittoria e che puntualmente subiscono il gol beffa che vanifica tutto. Al gol di Masucci pervenuto al 10’ risponde al 90’ Rabito. Piano salvezza ancora più complicato visto che La Triestina recupera i canarini in graduatoria a quota 34 punti.
Gara diffcile ma non impossibile per i canarini che si complica già dopo 2 minuti visto l’infortunio patito da Baclet sostituito da Zigoni, poi la svolta positiva con la rete di Masucci al 10° che raccoglie la palla respinta dalla traversa scagliata di testa da Sansone, rete accolta con gioia dai pochi tifosi accorsi al Matusa.
Nella ripresa molto Padova e poco Frosinone che sembrava pago del risultato, Frison salva il salvabile, in un caso anche con l’aiuto della traversa  ma la gara rimane in bilico, i canarini non chiudono con la seconda rete e puntualmente la beffa si materializza al 90°, cross da centrocampo che Rabito lasciato incredibilmente solo al centro dell’area gira di testa beffando il portiere canarino, 1 a 1 che sarà il punteggio finale.
Purtroppo le cose hanno preso una piega negativa e ci sembra oramai irreversibile questa situazione, i miracoli a volte accadono ma forse questa volta è meglio rassegnarsi.

 

 

27
Da: ; ---- Autore: