Frosinone superbo contro l’Empoli, netto 3 a 1 e torna il sereno – Le vittorie si sanno fungono sempre da panacea e questa netta ottenuta contro un quotato Empoli oltre che i tre punti portano serenità e una migliore posizione in classifica

Partita dal sapore particolare al "Comunale" dove il Frosinone ospita l’Empoli degli ex Eder, Antonazzo, De Giorgio e Campilongo. Moriero deve fare a meno degli infortunati Calil e Biso e degli squalificati Santoruvo e Del Prete e schiera il solito 4-2-3-1 con Bocchetti, Scarlato, Maietta e Semenzato davanti a Sicignano, Basha e Caremi in mediana, Basso, Mazzeo e Troianiello sulla tre quarti e Stellone unica punta. Campilongo risponde con un 4-4-2 con Eder e Coralli terminali offensivi.

Solo Frosinone nei primi venti minuti in cui i ragazzi di Moriero costruiscono prima due occasioni con Basso e Stellone e poi al 18° passano in vantaggio con lo stesso Basso che raccoglie un cross delizioso di Mazzeo sul secondo palo e di destro batte il portiere empolese sul primo palo.

Vantaggio legittimo anche se dobbiamo registrare anche due ammonizioni dopo il vantaggio entrambe per il Frosinone Basso e Maietta, sul taccuino dell’arbitro finisce anche Marianini.

La gara sembra nelle mani salde del Frosinone che gioca a memoria invece in un momento di distrazione si fa infilare da un’azione finalizzata alla grande da Coralli che raccoglie un invito dell’ex canarino Antonazzo, che di destro appoggia al centro per il compagno che deve solo spingere la palla in rete. Uno ad uno che rimane alla fine del primo tempo, ma mai risultato fu così bugiardo.

La ripresa inizia con gli stessi 22 dell’inizio gara, ma dopo 5 minuti Moriero è costretto a sostituire Maietta con Ascoli dopo pochi minuti ancora cambio in casa gialloazzurra con Bolzoni al posto di Caremi. Ammoniti due giocatori Scarlato e Musacci.

Torna prepotente dopo uno spavento portato da Eder, il gioco del Frosinone che al minuto 62° torna in vantaggio ottimo lancio di Mazzeo per Troianiello che entra in area e con un destro chirurgico in diagonale batte Bassi.

Mister Campilongo corre subito ai ripari togliendo due pedine Tosto e Valdifiori al loro posto entrano Gulan e Fabbrini, ma a trarne beneficio sono i padroni di casa che fanno tris, splendido inserimento in area di Bocchetti che dalla linea di fondo appoggia indietro per Mazzeo che con un delizioso colpo batte Bassi, tre ad uno e gara in cassaforte.

Bella e convincente questa versione del Frosinone che archivia i tre punti in una gara che sulla carta risultava essere insidiosa e piena d’insidie, i ragazzi di Moriero hanno dato dimostrazione di carattere imponendosi in ogni fondamentale relegando gli ospiti a semplici comparse. BENE COSI’.

Nella prossima giornata trasferta insidiosa in terra calabrese avversaria la Reggina sconfitta dal Cittadella per 1 a 0.

 

Max Marzilli

 

42
Da: ; ---- Autore: