Funzionario introvabile – Salta la nomina: candidati sprovvisti dei necessari requisiti

ARCE – Salta l’individuazione del nuovo istruttore amministrativo, l’ituitu personae del sindaco si ferma di fronte alla mancanza dei requisiti dei candidati.
Il comune di Arce dovrà aspettare ancora per avere un funzionario part-time a cui affidare il settore amministrativo. Nei giorni scorsi il sindaco Roberto Simonelli ha emesso un decreto inerente l’avviso pubblico per la selezione di un funzionario categoria “D”. Questo avviso, pubblicato lo scorso 31 marzo, era finalizzato all’assunzione a tempo parziale e legato alla durata dell’attuale consiliatura, con il metodo cosiddetto dell’intuitu personae, cioè con una scelta fiduciaria diretta del primo cittadino.
Con decreto emesso l’11 agosto scorso, si «prende atto che le istanze pervenute non presentano i requisiti richiesti dall’avviso». Il bando, infatti, prevedeva per l’istruttore amministrativo il possesso della laurea in giurisprudenza o di un titolo equipollente e l’esperienza in analoghe funzioni per almeno cinque anni. E proprio quest’ultimo requisito che mancherebbe a tutti e tre i giovani pretendenti arcesi. Il condizionale è d’obbligo, perché difficilmente i tre candidati hanno omesso di indicare la sussistenza di un requisito così fondamentale. Probabilmente l’esperienza riportata non è stata giudicata idonea al ruolo che l’amministrazione cercava. E su questo, secondo alcune voci, si preannuncerebbe qualche ricorso da parte degli interessati. In fin dei conti, però, il primo cittadino avrebbe anche potuto non motivare il mancato conferimento dell’incarico, visto comunque che alla base dell’assunzione a tempo determinato doveva scattare l’intuito del sindaco. Non solo. Dall’11 aprile, data in cui si sarebbe dovuto determinare il nuovo assunto, sono passati oltre quattro mesi. Un ampio lasso di tempo che probabilmente manifesta qualche indugio sul da farsi. Ed in effetti le strategie amministrative al comune di Arce sarebbero cambiate. Niente più funzionario amministrativo, incarico per ora provvisoriamente assegnato al segretario comunale, si starebbe valutando la possibilità di assumere due operai da adibire ai servizi cimiteriali ed in generale alla manutenzione. Una sorta di factotum che però incontrerebbero le difficoltà degli uffici finanziari in ordine alle disponibilità economiche e alle modalità per l’assunzione. Problemi che, secondo indiscrezioni, starebbero generando frizioni dagli sviluppi imprevedibili con i funzionari responsabili, ai quali qualcuno vorrebbe ridurre le indennità di ruolo.

4