‘Fustigatori della politica locale affetti da evidente doppiopesismo’ – Lucio Simonelli replica a Marzilli e Petrucci

ARCE – «Constato come i consiglieri Marzilli e Petrucci abbiano mal digerito il fatto che lo scrivente sia entrato di recente a far parte del novero dei consulenti di cui si avvale nei suoi compiti istituzionali il Presidente del Consiglio Regionale onorevole Mario Abbruzzese. Aver causato, sia pure involontariamente a Lor Signori, un aumento di acidità mi duole assai ma non posso farci nulla!».
Così il vice sindaco Lucio Simonelli, in una nota di replica ai recenti attacchi da parte della minoranza.
«Anche stavolta i due “personaggi di spicco” dell’opposizione consiliare che pretendono di assurgere a fustigatori della politica locale rivelano di essere affetti da evidente doppiopesismo, dando giudizi e facendo valutazioni diverse a seconda che la questione riguardi altri oppure se stessi (o persone loro vicine). Lasciando da parte le polemiche – prosegue Simonelli – colgo l’occasione per dichiararmi onorato della fiducia dimostratami dal presidente Abbruzzese verso il quale nutro, a prescindere da ogni e qualsiasi interesse, profonda stima e una sincera e leale vicinanza. Ritengo in tutta sincerità che l’incarico conferitomi non sia un fatto meramente personale ma, invece, possa sicuramente essere inteso come un’opportunità per tutta la nostra comunità che ancor più potrà godere di quell’attenzione che l’onorevole Abbruzzese riserva da sempre al nostro territorio e che costituisce tratto saliente della sua intensa, quotidiana, azione politica. Colgo altresì l’occasione per ringraziare il presidente del Consiglio Regionale per il generoso contributo che ha voluto dare alla realizzazione di numerose manifestazioni, sportive e popolari che si sono tenute ad Arce nel corso dell’estate e che hanno sicuramente contribuito ad allietare la nostra cittadinanza. Sono sicuro che ci saranno altre possibilità, in futuro, per esprimere nuovamente sentimenti di gratitudine nei confronti dell’onorevole Abbruzzese».
 

10