Giornata indimenticabile per le ciociare – Cassino 2 a 0 in casa del Barletta, addirittura in rimonta 2 a 1 per l’Isola Liri

Sarà ricordata per un pezzo la data del 29 novembre per il calcio ciociaro, vince e convince in trasferta il Cassino, 2 a 0 in casa del Barletta, addirittura in rimonta 2 a 1 per l’Isola Liri che in casa batte un’altra pugliese il Brindisi.
Doveva essere la prova del nove per l’Isola Liri la gara interna contro il forte Brindisi e così è stato, vittoria sofferta e in rimonta per i ragazzi di mister Grossi che fanno un bel balzo in avanti incamerando punti preziosissimi in ottica salvezza.
In ogni modo complice una dormita generale dopo 2 minuti la gara diventava subito ardua per i padroni di casa, infatti, Barbosa insaccava alle spalle del portiere Mangiapelo che nulla poteva sulla conclusione del numero 10 ospite.
Mazzata che in ogni caso serviva a svegliare gli isolani che da quel momento con il sangue agli occhi la buttavano sul coraggio e sulla spregiudicatezza, prerogative delle formazioni allenate dal tecnico Grossi.
I locali erano bravi a pareggiare le sorti dell’incontro al 18, quando Federici, sempre lui, dopo un palo di Grossi era lesto ad insaccare la rete del pareggio.
Raggiunto il pareggio, la gara si addormentava con le due formazioni che si studiavano e fronteggiavano soprattutto a centrocampo, troppo importante non perdere per le due squadre, anche se gli obbiettivi sono diametralmente agli opposti.
Gli equilibri erano interrotti al minuto 67, quando Raffaello prima dialoga con Federeici che gli rende la palla poi insacca con un tiro di rara precisione, 2 a 1 che poi sarà il risultato finale.
Domenica trasferta insidiosa in casa del Melfi, CONTINUITA’.

Vince e convince il Cassino capace di battere il Barletta in trasferta grazie ad una gara accorta e spregiudicata al tempo stesso. Una rete per tempo per suggellare una prestazione da incorniciare per i ragazzi di mister Pellegrino che a fine gara ha tessuto le lodi di tutto il suo gruppo capace di reagire alla grande ad un momento non molto fortunato.
Protagonisti della partita sicuramente oltre agli autori delle due reti, Merli Sala e Bardeggia anche il portiere Indiveri, autore di almeno un paio di miracoli, ma anche di Martinelli e Bianciardi che a portiere battuto hanno tolto la palla proprio sulla linea di porta, sempre Martinelli, capitano coraggioso, ha dato il la alla seconda marcatura azzurra, quando ha sradicato la palla dai piedi dei giocatori avversari crossando al centro dell’area per l’accorrente Bardeggia, MAESTOSO.
In ogni modo si devono ancora eliminare le imprecisioni in fase conclusiva soprattutto di Mezgour, il marocchino capocannoniere del Cassino ha sciupato almeno un paio d’occasioni solo davanti al portiere imitato anche da Bardeggia, resta il fatto che la vittoria è stata netta e importante e gli umori al termine della gara confermavano questa considerazione.
Ora il campionato serve su un piatto ghiotto due scontri affascinanti e terribili, domenica al Salveti arrivano le vespe stabiesi che in classifica occupano la terza posizione, poi tra 15 giorni la vetrina del Flaminio di Roma per la visita in casa della seconda della classifica, quella Cisco Roma allenata dal ciociaro Incocciati e che in porta ha un altro grande ciociaro Stefano Ambrosi, TERRIBILE.

La gara del Salveti sarà possibile ascoltarla in diretta radiofonica  sulle frequenze di RadioCassinoStereo e in streaming grazie ad ARCE NEWS dalle ore 14.15

 

Max Marzilli

 

 

40
Da: ; ---- Autore: