Girandola di tessere politiche tra nuovi amori e vecchie scelte – Mentre Calcagni aderisce all’Udc, Colantonio pensa a tornare nel Pdci

ARCE – Emanuele Calcagni nel comitato provinciale dell’Udc e l’assessore Vincenzo Colantonio pronto a rientrare nei Comunisti Italiani.
L’ex assessore ai Lavori Pubblici, Calcagni, ha ufficializzato la sua adesione al partito di Pierferdinando Casini contemporaneamente all’ingresso nel direttivo provinciale, avvenuto domenica scorsa a Frosinone.
Da tempo il consigliere d’opposizione veniva dato molto vicino all’area dello scuso crociato e, più precisamente, a Luciano Ciocchetti, vicepresidente della giunta regionale, con il quale ricopre l’incarico di consulente fiduciario tecnico all’interno dell’assessorato all’Urbanistica e Territorio di via Rosa Raimondi. Ora, probabilmente, il gruppo consiliare costituito da Calcagni dopo il divorzio dalla lista civica in cui era stato eletto, potrebbe rappresentare il partito in seno all’assise civica di Arce. Un’ipotesi possibile così come appare in atto una volontà confederativa con altri consiglieri ed esponenti locali che fanno riferimento al centro-destra.
Di tutto un’altro sapore, invece, sono le voci che danno per imminente il ritorno del capogruppo di maggioranza Vincenzo Colantonio al Pdci.
Dopo la parentesi nell’Italia dei Valori e un periodo di riflessione, l’assessore comunale all’Ambiente sarebbe pronto a tornare all’interno della sezione “Peppino Impastato” (attualmente retta dal segretario Rocco Lancia) che lo ha lanciato politicamente e voluto nella lista dell’attuale sindaco.

15
Da: ; ---- Autore: