Globo Sora rullo compressore, asfaltata Gioia del Colle 3 a 0 – Parziali: 25-21 (’26); 25-18 (’23); 25-23(’27)

Nulla ha potuto il fanalino di coda del campionato contro la fame di vittoria del gruppo ciociaro che diligentemente ha svolto il compitino assegnatole e ha risolto la pratica in soli 76 minuti regalando fasi di gioco molto spettacolari ai propri tifosi nell’anticipo del sabato al palazzotto dello sport di Frosinone.

Vittoria netta della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora per 3-0 sulla Nava Gioia del Colle. La formazione cara al patron Gino Giannetti continua a confermare l’inespugnabilità del campo sul quale solo Castellana Grotte ha avuto l’onore di festeggiare nel girone di ritorno. Allo starting six contro ogni pronostico mister Cannestracci schiera Michele De Giorgi al palleggio opposto a Cetrullo, Tomassetti-Hotulevs al centro, Rigoni e Antanovich di banda, libero Pagotto utilizzato maggiormente in fase break-point mentre in quella di ricezione c’è l’altro libero Giacomo Viva.  Nella metà campo casalinga coach Gatto fa scendere il suo solito sestetto con la diagonale Scappaticcio-Anderson, al centro la coppia Di Marco-D’Avanzo, di mano Argilagos e Libraro e libero Michele Gatto.

 

GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Scappaticcio (K) 1, Anderson 17, D’Avanzo 9, Di Marco 7, Argilagos 10, Libraro 16, Gatto (L), Nonne, Bartoli, Costantino n.e., Santucci n.e., Lattanzi n.e.. I All. Alberto Gatto, II All. Maurizio Colucci. B/V 4, B/S 12, muri 7.

NAVA GIOIA DEL COLLE: De Giorgi, Gadnik n.e., Tomassetti 2, Tomasello 3, Hotulevs 7, Rigoni 6, Antanovich 11, Gemmi n.e., Viva (L), Niero, Del Vecchio n.e., Cetrullo 16,  Pagotto (L). I All. Jorge Cannestracci, II All. Matteo Pastore. B/V 3, B/S 10, muri 5.

 

 

34
Da: ; ---- Autore: