Grande Cassino, torna piccola l’Isola Liri – Giornata altalenante per le nostre formazioni, vince il Cassino in casa contro un Monopoli mai domo, perde con il classico punteggio all’inglese l’Isola Liri che sul campo delle vespe stabiesi si arrende subendo sue reti, una per tempo.

Con una cornice di sole splendente il Cassino davanti ad oltre 1000 tifosi, purtroppo poco calorosi, il Cassino continua nella sua rincorsa alla vetta di questo campionato che dopo undici giornate vede il Gela in testa e i cassinati ad inseguire a 6 lunghezze.
L’avversario di turno era il Monopoli che complice una classifica tutto sommato tranquilla non aveva nella da perdere.
Mister Pellegrino deve ancora rinunciare a delle pedine fondamentali nell’economia del gruppo, il portiere Indiveri, l’esterno sinistro Scappaticci oltre a Morello per infortunio e il nuovo acquisto Romanelli fermo per squalifica rimediata nello scorso campionato.
Parte meglio il Monopoli che alla fine vince la partita sotto il profilo del possesso palla, i pugliesi riescono a gestire le trame rendendosi pericolosi in almeno un paio d’occasioni ben neutralizzate da Amadio ma improvvisamente il primo lampo della gara, minuto 9° quando Giannone lancia Mezgour che si beve la difesa battendo in uscita il portiere Pellegrino.
Il vantaggio in ogni modo carica il Monopoli che si riversa nella meta campo azzurra creando diverse occasioni importanti sempre in ogni caso gestite dall’ottima difesa capitanata da Bianciardi e Merli Sala centrali con la collaborazione sulle fasce di Martinelli e Bica Badan.
Enorme il lavoro svolto da Konè pronto a tamponare su ogni palla le ripartenze dei pugliesi che capitolavano al 63° ancora grazie ad un’invenzione di Bica Badan sollecitato da Giannone che serve l’accorrente Mezgour lesto a colpire di testa e a regalare la seconda rete ai padroni di casa sesta personale, non male in undici gare di cui una saltata per squalifica.
Da registrare la rete della bandiera degli ospiti che al minuto 75° segnavano con Lisi pronto a raccogliere un invito allettante e ad insaccare alle spalle dell’incolpevole Amadio.
Null’altro solo 15 minuti di sofferenza in cui il mister locale rafforzava il centrocampo con Romeo e Conti per dare maggior respiro alla difesa che regge e contribuisce in maniera importante alla conquista dei 3 punti.
Domenica trasferta terribile sul manto erboso di Brindisi.

 

Dopo la bella vittoria contro il Catanzaro perde l’Isola Liri di mister Grossi in campania al cospetto dello Juve Stabia una delle probabili protagoniste di questo torneo.
Una rete per tempo basta ai locali per archiviare la pratica, con i ciociari poco attenti nelle fasi importanti della gara. Secondo il mister Grossi, la sua formazione paga i numerosi infortuni e soprattutto i cali di concentrazione che poi portano gli avversari ad approfittarne, questo il succo di questa gara che lascia l’amaro in bocca al gruppo del presidente Costantini.
Troppo rinunciataria l’Isola per spaventare i padroni di casa che vanno in rete al minuto 14 del primo tempo con De Angeli pronto a raccogliere un invito di Gomes e a prodursi in una splendida rovesciata che lascia di sasso l’estremo isolano Mangiapelo. Nella ripresa impalpabile la reazione degli ospiti che vengono di nuovo trafitti sempre su azione di Gomes che offre su un vassoio dorato la palla all’argentino Acoglianis che di testa batte ancora Mangiapelo. Mister Grossi opera dei cambi, ma nulla muta nell’economia della gara che scivola senza sussulti verso la fine con una sconfitta importante ma preventivata. Ora nel prossimo turno in Ciociaria arriva il Noicattaro diretta concorrente per la salvezza e quella sarà una gara da vincere assolutamente, speriamo bene.

Vi ricordo che domenica 8 novembre Radio Cassino Stereo seguirà la gara in diretta radiofonica del Cassino in Puglia contro il Brindisi con radiocronaca diretta affidata a Max Marzilli, la gara potrà essere ascoltata anche on web con la collaborazione di Arce news dalle ore 14.15.

 

49
Da: ; ---- Autore: