Guado sequestrato – Petrucci punta il dito

ARCE – Inquinamento ambientale. Petrucci interroga l’amministrazione comunale.
«Che cosa ha fatto in questi anni per evitare che la rete fognaria inquinasse corsi d’acqua e terreni?».
Il consigliere del Popolo delle Libertà interviene all’indomani del sequestro avvenuto al “Guado Forestiero”, denunciando «l’immobilismo politico dell’esecutivo guidato da Roberto Simonelli».
«Un plauso – ha detto Sara Petrucci – va ai carabinieri di Arce e al loro comandante, che in poche ore sono riusciti a centrare l’attenzione su un problema che in quasi vent’anni la politica di questo paese, tra amministratori vecchi e nuovi, non è riuscita non solo a risolvere, ma nemmeno ad affrontare. I cittadini di Arce – ha aggiunto ancora il capogruppo di minoranza – si chiedono dove siano finiti i propri amministratori, coloro che dovrebbero salvaguardare la salute pubblica, e che cosa hanno fatto per affrontare questo tipo di problematiche. La lista “Liberamente per Arce” nell’ultima campagna elettorale, aveva più volte promesso ai cittadini di Campostefano, Campanile, Portone e Sant’Eleuterio interventi concreti sugli impianti di sollevamento. Evidentemente anche questo impegno era finalizzato a carpire qualche voto in più. Oggi, invece, fa parte di un lungo elenco di propositi accantonati. Probabilmente – chiosa ancora la pidiellina – per il sindaco Simonelli un paese più moderno scarica le sua acque putride nei ruscelli che attraversano le campagne».

17