I rifiuti tornano a Sangalli – Il funzionario responsabile ha ratificato la concessione del servizio all’impresa. I lavori della commissione di gara erano terminati già da alcune settimane. Nei giorni scorsi intanto i Carabinieri hanno acquisito gli atti dal municipio

ARCE – La Sangalli si aggiudica l’appalto per la raccolta dei rifiuti solidi urbani del comune di Arce.
Dopo diverse settimane della fine dei lavori della commissione di gara, il funzionario dell’ufficio tecnico ha ratificato la concessione del servizio all’impresa monzese. Si tratta di un appalto quinquennale che costerà alle tasche dei contribuenti arcesi, tramite il pagamento dell’importa Tarsu, oltre 2 milioni di euro, vale a  dire circa 425 mila euro annui. Importo, rispetto all’ultimo appalto, vinto sempre dalla Sangalli che appare lievitato di circa 100 mila euro, maggiorazione dovuta, probabilmente all’introduzione della raccolta “porta a porta” anche nel centro storico del paese e all’inserimento di inserimento di alcuni ulteriori servizi minori nel capitolato d’appalto. Sulla vicenda comunque, pesa come un macigno l’indagine emersa nel dicembre scorso denominata “Clean City” che portò all’arresto di 26 persone, in varie città italiane tra cui Frosinone, con l’accusa di aver riscosso presunte tangenti e presumibilmente truccato appalti per la raccolta dei rifiuti urbani. Le indagini dei finanzieri di Milano e della procura della Repubblica di Monza stanno cercando di appurare se esista o meno un “Sistema Sangalli” e se questo sia stato utilizzato anche in quei comuni che inizialmente non erano stati coinvolti nell’operazione “Clean City”. Non a caso, appena due settimane fa, i carabinieri di Arce, su delega della procura della Repubblica di Cassino, si sono recati presso il  Municipio arcese per acquisire documenti e atti inerenti l’appalto dei rifiuti solidi urbani. Una situazione molto delicata, comunque, che l’amministrazione e l’ufficio tecnico stanno cercando di affrontare anche in relazione al recente pronunciamento del tribunale amministrativo sull’aggiudicazione dell’appalto al comune di Frosinone. Intanto  nei giorni scorsi, è iniziata l’attesa distribuzione dei sacchetti necessari per la separazione dei rifiuti e per un loro corretto conferimento.

20