Il 4 luglio prossimo la Procura conferirà l’incarico ai Ris – Eseguiranno accertamenti e prelievi de Dna sui 5 indagati per la morte di Serena

ARCE – Omicidio Mollicone: il prossimo 4 luglio la Procura conferirà l’incarico ai Ris per gli accertamenti e i successivi prelievi del Dna sui cinque indagati per la morte della studentessa di Arce.
Che le indagini sul caso avrebbero subito una decisiva accelerazione, il procuratore capo Mercore lo aveva detto a chiare note anche nel corso dell’ultimo summit in Procura dello scorso 24 maggio, con il magistrato Beatrice Siravo, alcuni esperti del Ris di Roma e il Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando dei Carabinieri di Frosinone. Un passaggio formale, quello che la Procura effettuerà nei confronti del Ris, a cui farà seguito, in tempi celeri, l’inizio degli accertamenti.
Il cerchio resta stretto attorno ai cinque indagati, visto che il carabiniere Francesco Suprano, l’unico che si era già sottoposto volontariamente al prelievo del Dna, è ormai fuori dai giochi (negativo il raffronto con le impronte dattiloscopiche, negativa la comparazione tra le prove genetiche).
Ma non si escludono colpi di scena, né la possibilità di allargare le indagini anche ad altre persone.
Ieri, dunque, la notizia sulla data del conferimento dell’incarico, che sarà il prossimo 4 luglio. E i tempi per assicurare alla giustizia la mano che uccise Serena Mollicone si fanno via via più brevi.

17