Il Frosinone batte la Reggina e torna in testa – Grazie alle reti di Troianiello e Basha

Sicuramente è e sarà un campionato molto incerto e combattuto quello della serie B, nel primo turno infrasettimanale giocato in notturna da registrare molte sorprese e piacevoli conferme, su tutte la più importante è che il Frosinone battendo con un classico risultato all’inglese 2 a 0 la Reggina di mister Novellino torna in vetta alla classifica. Complice anche il passo falso del Torino addirittura casalingo, il gruppo di mister Moriero riconquista la vetta della classifica cancellando la brutta ed opaca prova d’Empoli non più di 3 giorni fa.

Gara quella contro i calabresi giocata al cospetto di oltre 7000 spettatori che di questi tempi e in considerazione della giornata lavorativa sono un bel risultato, presenti anche molti reggini nella tribuna sud con alcuni facinorosi venuti alle mani con i tifosi locali prima dell’inizio della partita.

In ogni modo la stanchezza si vede evidente il disagio palesato dalle due formazioni che in un primo tempo scialbo dimostrano che questo torneo va rivisto sotto il profilo del numero delle formazioni presenti ai blocchi di partenza, troppe secondo gli addetti ai lavori.

Nel secondo tempo viene fuori la fame di successo dei locali che guidati da un ottimo Del Prete si riversano nella metà campo avversaria, e prima con Troianello al 57° e poi Bascha all’80° realizzano le reti che portano i tre punti e la vetta della classifica.

Problemi a non finire per mister Novellino che vede sempre di più traballare la sua panchina, anche se nella gara con il Frosinone lamenta un’espulsione per i suoi, infatti, al 16° del secondo tempo l’arbitro signor Romeo di Verona ha allontanato per doppia ammonizione Lanzaro per i calabresi.

La sesta giornata regala anche la prima vittoria stagionale per il Gallipoli e il primo punto in classifica per la Salernitana con il nuovo tecnico in panchina, poi anche la seconda sconfitta in sei gare per la corazzata Torino troppo per una formazione destinata a vincere, probabilmente questo torneo.

Dimenticavamo di segnalare che il Frosinone è in testa al campionato in coabitazione con il Brescia dell’ex tecnico ciociaro Cavasin .

Sabato arriva ancora al Matusa il grande Torino che a nominarlo incute solo rispetto, porterà molti tifosi e le geometrie di un tecnico capace come Colantuono, sarà gara emozionante e palpitante da vivere in una cornice meravigliosa grazie ad un pubblico quello ciociaro fiero delle sue radici e tradizioni, forza magico Frosinone facciamoci rispettare, ragazzi vincete per noi.

67
Da: ; ---- Autore: