Il Frosinone naufraga sotto l’acqua…e sotto le reti del Crotone, 2-3 per gli ospiti – Titolo idoneo per identificare la prestazione dei canarini… SENZA PAROLE

FROSINONE – E’ inutile girasi intorno la prestazione dei ragazzi del Frosinone è stata di scarso livello, un modesto Crotone ha demolito un modestissimo Frosinone senza fare niente di suo si è solo adattata a quello che offriva l’avversario che non avendo idee ha lasciato il pallino della gara alla squadra ospite che fa bottino pieno relegando i ciociari all’ennesima sconfitta questa volta meritata.
Di seguito la cronaca della partita
Neanche il tempo di rifiatare ed è subito campionato per il Frosinone che nell’ennesimo turno settimanale incontra nel pantano dello stadio Matusa il Crotone.
Mister Carboni può disporre rispetto a sabato di Cariello ma deve fare a meno del portierone Sicignano fermato dal giudice sportivo per una giornata, al suo posto chiamato dalla primavera il giovane Valerio Scarsella che farà il secondo a Frattali, nei ranghi tornano Sasà Aurelio e Diogo Tavares mentre sono da verificare le posizioni degli acciaccati Santoruvo e Stellone.
I canarini ciociari sono chiamati a riscattare il passo falso di Siena,  anche i calabresi devono cancellare la sconfitta casalinga con il Pescara. Carboni schiera una linea a tre a centrocampo composta da Bottone, Di Tacchio e Grippo, con Basso e Lodi a supporto di Santoruvo. Menichini, invece, lascia a riposo le punte Cutolo e Ginestra, preferendogli Eramo e Curiale.
La gara sarà inevitabilmente condizionata dalle avverse condizioni del terreno di gioco nonostante la copertura del manto erboso per evitare l’impraticabilità del campo.
Si parte davanti a pochi spettatori intirizziti e bagnati.
Subito un grande spavento per i locali con un retropassaggio azzardato da parte di Terranova che porta scompiglio nell’area canarina arriva Terranova e spazza via, cominciamo bene.
Primo tiro canarino con il fantasista Lodi che spara alto.
Primo ammonito al 22° Russotto per fallo su Basso.
Nella prima parte della gara poco Frosinone e Crotone attento e sempre pronto alle ripartenze, sarà gara dura per i canarini ma la vittoria è di fondamentale importanza per tutta la stagione.
Ancora Lodi che sfiora la rete e come da prassi consolidata a rete mangiata rete subita, minuto 36° doppio cross in  azione confusa in area di De Giorgio che serve Tedeschi che batte Frattali, vantaggio Crotone meritato.
Piove sul bagnato neanche il tempo di riordinare le idee che il Crotone raddoppia, sbaglia l’uscita Frattali ne approfitta Russotto che indirizza verso la porta canarina, sulla linea ribatte con il corpo Terranova sui piedi di Curiale che appoggia in rete il goal del raddoppio, incredibile ma vero, Frosinone 0 Crotone 2.
Primo tempo che si conclude tra i fischi del pubblico canarino allibito dalla pessima prestazione dei propri beniamini, Carboni dovrà trovare le giuste dritte per cercare di raddrizzare la barca che complice anche il diluvio che sovrasta il comunale sta naufragando senza scusanti.
Mister Carboni prova a scuotere i suoi mettendo forze fresche, dentro Sansone e Cariello escono Basso e Di Tacchio ma balza subito agli occhi di tutti la mancanza di personalità ed identità da parte dei giocatori del Frosinone e a questo punto del torneo la cosa lascia perplessi forse sarebbe il caso di prendere provvedimenti e cercare di dare una scossa e un senso a questa stagione, l’esonero del mister non sembra un utopia anzi forse una necessità.
Ancora un cambio l’ultimo entra Calil al posto di Grippo.
I cambi ancora una volta sembrano dare ragione al mister ciociaro,  58° Catacchini serve Bottone che da trenta metri piazza una botta terrificante che non lascia scampo al portiere del Crotone, rete che ridà speranza al Frosinone, il tempo che rimane può bastare per la rimonta.
Cambio decisivo purtroppo per il Crotone, mister Manichini butta nella mischia Tutolo al posto di Russotto e proprio il nuovo entrato segna la terza rete per gli ospiti, tiro da fuori area e nulla da fare per Frattali, 1 a 3.
Entra anche l’ex di turno tra gli ospiti Ginestra, prende il posto di Curiale.
Al 90° seconda rete del Frosinone ancora con Sansone ma è tardi per la rimonta.
E poi niente altro da aggiungere in una serata che va archiviata in fretta, troppa la mortificazione concessa ai propri tifosi che come sempre hanno risposto presente nonostante tutto  e tutti.

Max Marzilli

35
Da: ; ---- Autore: