Il Frosinone non sa più vincere ennesimo stop casalingo, con l’Ascoli 1 a 1 – Non ci sono più attenuanti, questo Frosinone proprio non va, ennesimo passo falso per i canarini ciociari che dovevano assolutamente vincere la gara interna contro l’Ascoli, invece ennesimo pareggio ed ennesima delusione offerta ai suoi tifosi sempre più lontani da questa squadra che non merita molta considerazione vista la pochezza offerta in campo. Neanche un modesto Ascoli è stato sconfitto da questo Frosinone che scivola sempre di più verso il fondo della classifica del campionato cadetto

FROSINONE – Si torna a giocare al Matusa dopo la gara interrotta contro il Pescara con il Frosinone che ospita l’ Ascoli. Mister Carboni propone un 4-3-3 con Sicignano tra i pali, Catacchini, Guidi, Terranova e Bocchetti in difesa. Centrocampo a tre con Cariello, Bottone e Lodi; in attacco Sansone e Di Carmine a sostegno di Santoruvo. Stesso modulo per Castori con Cristiano e Micolucci accanto a Lupoli
L’Ascoli ha avuto un inizio di campionato molto difficoltoso e dopo nove giornate, con la squadra ultima in classifica, è stato esonerato il tecnico Gustinetti, al suo posto Fabrizio Castori. L’ex allenatore del Cesena è riuscito a raddrizzare le sorti della formazione ascolana conquistando otto punti in quattro partite, frutto di due vittorie, entrambe fuori casa, e due pareggi. Dirige il signor Corletto di Castelfranco Veneto.
Si gioca davanti a pochi spettatori e questo è un campanello d’allarme.
Ancora problemi con il terreno di gioco ma il maltempo è stato il vero protagonista nella nostra provincia nell’ultima settimana.
Gara equilibrata e noioso per i primi venti minuti in cui il Frosinone attacca e l’Ascoli si difende. La svolta al minuto 21 quando i padroni di casa passano, traversa di Santoruvo e magistrale rovesciata di Terranova che insacca, Frosinone in vantaggio.
Un difensore determinante per i canarini ma purtroppo proprio la difesa gialloazzurra sbaglia solo due minuti dopo il vantaggio consentendo a Luppoli di pareggiare, solito regalo gratuito agli ospiti, tutto da rifare.
La gara si avvia all’intervallo senza altre emozioni.
Nella ripresa subito due cambi, uno per parte, Di Giorni per Moretti per gli ospiti, Grippo per Di Carmine ma non ci sono risultati almeno per i primi 20 minuti del secondo tempo, non mancano le ammonizioni Gazzola e Moretti per l’Ascoli e Catacchini per il Frosinone.
Non ci sono emozioni i ragazzi di Carboni stentano a creare azioni incisive, l’Ascoli invece non ha nessuna intenzione di aumentare il ritmo un punto sarebbe oro in questa parte della stagione.
Altre sostituzioni ma Ben Djemia e Basso non cambiano la situazione e la gara si spegne inesorabilmente sul punteggio iniziale che lascia le due formazioni con un punto per uno ma le esigenze erano diverse, esulta l’Ascoli e trema il Frosinone, ora il recupero con il Pescara il 30 e poi 5 gare in cui fare punti sarà difficilissimo, speriamo bene.

Max Marzilli

36
Da: ; ---- Autore: