Il Frosinone saluta la Serie B con l’ennesima delusione, vince il Sassuolo 2-1 – Peggio di così non poteva finire, ancora una sconfitta per il Frosinone calcio che dopo 5 anni nel secondo campionato di calcio nazionale lascia questo grande palcoscenico per sprofondare nella Lega Pro prima divisione vove troverà ad attenderla il Latina neopromossa e la Cisco Roma

FROSINONE – Difficile trovare parole in questo momento in cui tutti in primis i tifosi si chiedono quale sia stato il fattore scatenate di questa retrocessione, forse gli errori accumulati nelle diverse fasi di questa stagione alla fine hanno fatto purtroppo la differenza,  ora serve l’umiltà da parte di tutti gli addetti ai lavori per gettare immediatamente le basi per il futuro cercando di lavorare ,molto di più sui giovani che devono essere la base di partenza per un progetto lungo e duraturo che dia frutti per una formazione giovane  magari con atleti locali per tenere alto il nome della nostra provinvia tutta, i mercenari? No grazie.
Il Frosinone saluta la serie B con una sconfitta. Sono i neroverdi del Sassuolo ad imporsi sui canarini che, dopo aver subito lo svantaggio al 12’ per un calcio di rigore trasformato da Quadrini con espulsione di Formato, trovano il pari al 40’ con Cesaretti. Nella ripresa Magnanelli firma il nuovo vantaggio per gli uomini di Mandelli che corsari al Matusa vedono più vicino l’obiettivo salvezza dopo la vittoria di oggi.
L’immagine più bella della giornata è l’applauso del Presidente Stirpe a tutti i tifosi che si stringono più che mai attorno all’artefice dell’impresa che cinque anni fa esatti ha portato Frosinone tutta a far parlare di se in tutta Italia come mai successo prima vista la storica ed unica promozione in serie B. Frosinone che saluta la cadetteria dopo cinque stagioni consecutive disputate nella seconda serie nazionale.
La cronaca: Al 1’ Riccio non trova il tempo a tu per tu con Sicignano che recupera palla. Al 6’ Valeri, su cross dalla sinistra di Catellani, non aggancia, palla che termina di poco fuori. Al 12’ rigore per i neroverdi. Formato atterra in area Martinetti, per Tommasi è rigore e conseguente espulsione del giovane primavera canarino. Dagli undici metri Sassuolo in vantaggio con Quadrini che batte Sicignano portando in vantaggio i neroverdi di Mandelli. Al 30’ Valeri conclude a botta sicura, Sicignano con una mano salva. Al 32’ Sicignano con una mano salva in corner il colpo di testa ravvicinato di Martinetti. Al 40’ il Frosinone pareggia. Cross di Sansone per Zigoni che appoggia al centro area dove Cesaretti deve solo depositare in rete. Un minuto più tardi traversa del Sassuolo con Catellani, la palla termina sui piedi di Quadrini che a porta vuota spara alto. Al 42’ punizione per il Frosinone, Sansone dalla sinistra calcia a cercare qualche compagno in area non ci arriva né De Maio nè Cesaretti. Termina dopo 1’ di recupero la prima frazione. Squadre negli spogliatoi sul pari. Si rientra in campo senza variazioni nelle due formazioni iniziali. Al 51’ raddoppio del sassuolo con Magnanelli che con un preciso pallonetto da fuori area insacca sotto il sette dopo che Sicignano aveva compiuto un miracolo in uscita su Quadrini. Al 12’ Catellani per Rea che prova ad incrociare ma Sicignano salva in corner. Al 60’ punizione di Sansone dalla destra, Pomini si salva in corner. Al 65’ Catellani in girata, Sicignano blocca centrale. All’81’ Sicignano respinge con i pugni il tiro di Troiano. All’87’ Minelli di testa colpisce la traversa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Null’altro da segnalare anche dopo 4’ di recupero concessi. La cosa più bella della giornata è l’applauso del Presidente Stirpe a tutti i tifosi che si stringono più che mai attorno all’artefice dell’impresa che cinque anni fa esatti ha portato Frosinone tutta a far parlare di se in tutta Italia come mai successo prima. Termina qui, dopo cinque stagioni l’esperienza in B del Frosinone.

 

 

20
Da: ; ---- Autore: