Il Matusa terra di conquista, passa anche il Cesena per 0-2 – Ennesima disfatta per il nuovo Frosinone targato Carboni, esordio amaro per il tecnico che in settimana ha sostituito l’esonerato Moriero, il Cesena rifila un secco 0-2 ai ciociari facendoli sprofondare definitivamente nelle zone bassissime della classifica

FROSINONE – Il primo commento che ci viene dopo questa sconfitta è che ora lo spettro della retrocessione diretta e sempre più presente, anche il Mantova corsaro a Salerno supera i canarini in classifica, solo Padova, Gallipoli e Salernitana sono posizionate peggio in classifica, incredibile ma vero.
L’esordio del nuovo tecnico non ha portato bene alla causa canarina che non sa a che santi votarsi per risollevarsi da questa situazione inimmaginabile fino a qualche mese fa.
Speriamo che almeno si riconquisti un po’ di credibilità e di forza fisica vista la situazione deficitaria proprio sotto questo punto di vista.
Lavoro impegno e attaccamento alla maglia questo quello che chiedono i tifosi, innamorati come sempre di questa formazione, proprio loro, come sempre l’unica nota positiva di questa avventura canarina che meriterebbe di rimanere in questa categoria, ma servirà un mezzo miracolo.
Esordio ufficiale di Guido Carboni sulla panchina del Frosinone chiamato ad affrontare il lanciato Cesena di Bisoli tra le mura amiche. Nuovo modulo per il Frosinone che si schiera con un 3-5-2 con Sicignano tra i pali, Guidi, Giubilato e Maietta in difesa, centrocampo affollato con Del Prete, Cariello, Bolzoni, Caremi e Bocchetti, in attacco Troianiello e Santoruvo. Assenti per squalifica Basha e Scarlato, infortunati Biso e Basso. Bisoli risponde con un 4-3-2-1 con Greco unica punta supportato da Malonga e Giaccherini
Partenza con il Frosinone incapace di costruire trame d’attacco degne di nota, partita che scorre senza sussulti sempre tenuta stabilmente nelle mani degli ospiti che vanno al tiro in un paio di occasioni prima di arrivare alla marcatura:
34° primo tempo CESENA DI VANTAGGIO!!
Giaccherini si libera in area e di sinistro batte Sicignano
Un solo minuto di recupero
INIZIO SECONDO TEMPO
47°Giallo per Maietta
54° Sostituzione per il Frosinone, Mazzeo per Guidi
57° Ammonito Colucci
58° Sostituzione  per il Cesena Biasi per Franceschini
64° Doppia sostituzione, Djuric per Greco. Per il Frosinone Calil per Caremi
69° Ancora cambi, ultimo per il Cesena: Parolo per Colucci
Frosinone in confusione ne approfittano gli ospiti per rendersi spesso pericolosi.
Sussulto canarino  e vibrate proteste per la mancata concessione di un calcio di rigore.
Nulla di fatto e il Cesena ne approfitta per chiudere la gara:
88°SECONDO GOAL DEL CESENA, rete di  Malonga che entra in area e trafigge Sicignano con un destro a giro sul quale nulla può il portiere canarino. Raddoppio ospite che arriva probabilmente nel miglior momento del Frosinone.
La gara finisce dopo 4 minuti di recupero con il pubblico canarino sempre più incredulo spettatore impotente di tanta pochezza da parte dei suoi beniamini rassegnati oramai a dover vivere alla  giornata sperando fino alla fine, avversari permettendo di poter raccogliere più punti possibile nelle rimanti gare anche se sarà molto difficile con il Frosinone attuale, SERVE L’ORGOGLIO.

37
Da: ; ---- Autore: