Il sindaco sugli scudi ‘Decreto da bloccare’ – Presa di posizione di Donfrancesco

COLFELICE – Decisa presa di posizione del Comune a proposito dell’ipotesi che i rifiuti urbani di Roma debbano finire nel Lazio e, in parte, presso gli impianti di Colfelice, Roccasecca e San Vittore del Lazio. Il sindaco Donfrancesco ha ribadito che non è assolutamente possibile ricevere negli impianti locali l’immondizia degli altri e, in particolare, di una città come Roma che produce oltre il 70% dei rifiuti dell’intera regione.

L’amministrazione comunale di Colfelice si era già fermamente opposta al nuovo piano regionale che prevede l’arrivo in Ciociaria anche dei rifiuti dei Comuni di Minturno e Gaeta e centri minori del Sud pontino ed era stata l’unica a presentare regolare ricorso al Tar tramite Dario De Santis.

«Ora – ha dichiarato il sindaco nella riunione tenutasi a San Giovanni Incarico lo scorso 6 gennaio – siamo decisi a fare altrettanto, possibilmente con l’adesione degli altri Comuni del territorio e anche dei Comuni maggiori come Cassino, Sora e Frosinone che richiedono il sostegno degli altri quando si tratta di salvaguardare istituzioni come il tribunale, l’ospedale o la provincia».

Donfrancesco ha affermato altresì che sia l’amministrazione che la cittadinanza sono pronti a partecipare a tutte le manifestazioni e forme di protesta ritenute opportune per far recedere il Ministro Clini dagli annunciati provvedimenti.

 

13