Il sole riporta speranza – Riattivate quasi tutte le utenze elettriche di Santopadre

Rocca D’Arce si è svegliata in una giornata di sole ma al pomeriggio la tregua era già finita: la neve ha ripreso a cadere.
Tuttavia, sull’intero territorio rocchigiano non si registrano particolari disagi alla viabilità ordinaria e alla fornitura di luce e gas nelle abitazioni. E’ comunque enorme il lavoro della protezione civile, con a capo Franco Dragonetti, e di tutti i cittadini volontari che, coordinati dall’Amministrazione comunale Pantanella, stanno presidiando capillarmente tutto il territorio. Nella giornata di venerdì, si è registrato, in località Fraioli, sul Monte Le Reti un singolare salvataggio: una mandria di cavalli, intrappolati nella neve e senza cibo da circa dieci giorni è stata tratta in salvo dai volontari rocchigiani, nel mezzo di una bufera di neve che ha impedito ai mezzi aerei del corpo forestale di alzarsi in volo per raggiungere la zona interessata.
La squadra di soccorso rocchigiana, facendosi strada tra la neve e tra la vegetazione caduta al suolo, dopo ore di lavoro, è riuscita a raggiungere i cavalli e a mettere fine con esito positivo a questo episodio. Resta alta l’allerta per le prossime ore su tutto il territorio comunale.
A Santopadre dopo le forti nevicate dei giorni scorsi, la situazione è migliorata. Ripristinata su tutto il territorio la normale viabilità delle arterie provinciale e comunali.
I volontari della protezione civile e gli operai del comune, insieme ad alcune ditte esterne stanno provvedendo allo spargimento di sale su tutte le strade del territorio santopadrese. In netto miglioramento anche la questione elettricità: sono ormai poche le utenze che non dispongono di elettricità elettrica. Enorme in questi giorni il  lavoro dei tecnici dell’Enel per la sistemazione delle reti al fine di assicurare all’intera totalità del territorio santopadrese la fruizione della corrente elettrica.
«Stiamo facendo tutto il possibile per fronteggiare questa emergenza – ha dichiarato il sindaco, Giampiero Forte. Desidero ringraziare in quanti in questo periodo, giorno e notte, stanno dando il loro contributo per risolvere una situazione di eccezionale portata».

108
Da: ; ---- Autore: