Incredibile – Toccato il fondo, gara terminata in sette. Bellegra -Arce 1 a 0

BELLEGRA (RM.) – L’Arce perde anche quel poco di dignità che gli era rimasta, nella gara di oggi ha dato un indegno spettacolo di poca educazione e scarso fair play, dopo un primo tempo giocato alla pari e forse anche superiore, nella ripresa ha sfoderato quello che può essere il peggiore dei modi per stare in campo con falli diretti e al limite della stupidità costringendo il bravo direttore di gara, sig. De Marco di Aprilia ad applicare impietosamente il regolamento con ben quattro espulsioni a carico dei gialloblu.
La gara: calcisticamente si può solo descrivere il primo tempo, i padroni di casa partono bene, sul loro terreno di gioco, campo bello ma al limite dell’ampiezza regolare, vogliono quei tre punti che li fa viaggiare in bilico tra la zona salvezza e la retrocessione, già al 13° un bel dialogo tra Figorella e Dandini  porta quest’ultimo al tiro bloccato dal nostro Di Girolamo, risponde Bruni  al 15° che si libera al tiro ma il suo omonimo chiude, ancora al 18° Massari con un bel slalom si porta davanti alla porta da solo ma non ha la sufficiente freddezza per concludere. L’occasione più ghiotta è di Ricci al 23°, Massari C. avanza dalla destra, si accentra e tira, il n. 1 locale riesce a respingere, si trova al punto giusto Ricci, oggi utilizzato avanzato sulla sinistra, che ribatte sull’esterno della rete a porta vuota mancando un meritato vantaggio, la risposta dei padroni di casa viene quasi inaspettatamente al termine della prima parte della gara, Esposito, difensore di fascia destra lascia partire da trenta metri sulla destra un fendente che va stamparsi sulla traversa all’altezza del sette, riprende Pascucci di testa che spedisce di poco alto a portiere battuto, si va al riposo.
Al rientro in campo si pensa che l’Arce debba imprimere la svolta alla gara, e svolta c’è, al 5° comincia un raccapricciante balletto di alcuni incoscienti che forse potremmo fare ameno a tenerli sul libro paga della nostra gloriosa società, Pessia si inventa un fallo da rigore su Pascucci A. che poteva benissimo risparmiarsi, il n. 11 locale difende un pallone sulla linea di fondo al limite dell’area piccola, da dietro il nostro n. 5 lo tocca e cade, forse usando quella esperienza che manca a troppi dei nostri, rigore netto batte lo stesso Pascucci e porta in vantaggio i padrini di casa. La sceneggiata tecnica dell’attaccante biancorosso non è piaciuta a Pessia ne ad altri, si sbanda rischiando il raddoppio forse per qualche errore veniale della terna e al 25° comincia lo sfoltimento delle fila Arcesi, Massari C. esprime qualche parere non troppo galante nei confronti della terna, espulsione diretta, gli succede Della Valle già ammonito in precedenza, fallo da dietro netto ed altra cacciata, ancora Pessia, l’aveva promessa a Pacscucci e dopo vari tentativi riesce a beccarsi la seconda ammonizione, rosso anche per lui, è la volta di dell’ingenuo Ricci, forse convinto di aver subito ingiustizie, si fa beccare dal guardalinee a proferire qualche ingiuria che può essere giustamente punita a termini di regolamento, espulso, e siamo a quattro, battuto il record delle cacciate, si rientra finalmente negli spogliatoi in sette con la faccia nella vergogna, ora si affronterà le prossime gare in emergenza, con l’obbiettivo salvezza sempre più compromesso.

I tabellini:

Bellegra: Bruni, Esposito, Moselli, Aita, Agresta, Arabia, Figorella, Dandini, Bianchi, Vagnoli, Pascucci A.. a disp.De Angelis, Lombardi, Carpentieri, Spletini, Pascucci, Fiorentini, Marconi. all. sig. Miana

Arce: Di Girolamo, Della Bona, Massari A., Pessia, Forentini, Caracci, Vittorelli, Massari C., Bruni, Ricci. A disp.: La Valle, Partigianoni, Casciano, Sarra, Grimaldi, Casavecchia, Belli. All. sig. Mollicone.

Marcatori: Bellegra –  Pascucci A. (rig.)

Sostituz.: (Belledgra)  De Angelis x Arabia – (Arce) Belli x Bruni

Ammoniti : (Bellegra) Figorella, Dandini, Vagnoli  - (Arce) Della Valle, Pessia.

Espulsi:  Della Valle, Massari C., Pessia, Ricci  (Arce)

Dirett. di gara: sig. De Marco  di Aprilia

 

 
27
Da: ; ---- Autore: