‘La guardia medica cade a pezzi, chi interviene?’ – E’ l’intervento provocatorio di Marcello Marzilli

ARCE – «Il paese cade a pezzi? Non diciamolo all’amministrazione comunale che potrebbe pensare di farlo chiudere!».
E’ l’intervento provocatorio del consigliere comunale d’opposizione Marcello Marzilli.
L’ex assessore continua a denunciare una serie di criticità riconducibili, a suo dire, principalmente all’inefficacia dell’azione amministrativa del sindaco Simonelli e compagni.
«Questa mattina – ci ha raccontato Marzilli – sono andato in Guardia Medica. Fuori c’è il degrado assoluto. Erba alta, rami accatastati lungo il piazzale, alberi pericolosamente inclinati, recinzione fatiscente. Ma il bello – ha aggiunto – è che dentro l’ambulatorio ho trovato il medico in servizio che armeggiava con la maniglia di una finestra che era rotta. Mi ha detto che sono mesi che non riescono ad aprire la finestra e che è stato segnalato il problema al Comune di Arce. Sono rimasto a dir poco sconcertato. Condizioni igieniche precarie, dunque, e pericoli. Ma – ha concluso sarcastico il consigliere – non lo dite agli amministratori di Arce, altrimenti trovano subito la soluzione. Fanno chiudere la Guardia Medica».

9