La Longo&Pagano vince, Super De Santis – Bella e importante vittoria a Monterotondo

Una Longo&Pagano decisa e determinata a prendersi i due punti in palio, è questo quelloche si è visto sabato sera al Palazzetto dello Sport di Monterotondo. La squadra cassinate ha vinto bene 90-103 e si porta in classifica a 4 punti in tre gare, con una da recuperare, quella con il Frosinone. Se e quando giocare lo sapremo solo  dopo la sentenza definitiva di martedi 27 ottobre, quando il Giudice Sportivo deciderà sull’ appello presentato della Virtus Frusino. Ma veniamo all’anticipo della quinta giornata, come detto il Cassino vince e convince, la partita ha sempre visto gli uomini di Luigi Pagano condurre il match fin dalle prime battute. la longo&Pagano si schierava senza Falanga, in tribuna per un forte colpo al costato rimediato in allenamento, rientrava Cuello e si è vista la diffrenza. La forte ala argentina ha dato equilibrio alla squadra, pur non essendo al 100%, ha dato ordine e soprattutto un prezioso contributo a Michele Guida sotto le plance, dove ancora si è registrato un suo assoluto dominio. I romani non sono squadra forte fisicamente e ciò ha agevolato il pivot cassinate che ha chiuso con 21 punti il bottino personale. i primi due quarti sono scivolati via senza difficoltà, in vantaggio sia nel primo che nel secondo quarto la Longo&Pagano andava al riposo con un +12 rassicurante, 34- a 46. Dopo la sosta il Monterotondo rientrava in campo deciso, ma il punteggio sembrava assumere i connotati di una passeggiata, un ottimo De Santis (32 punti) teneva  il Cassino sempre avanti, il divario toccava anche i +22, il terzo quarto si chiudeva 64-82, con 18 punti di vantaggio per la Longo&Pagano. Nell’ultima frazione di gioco il grande orgoglio della squadra di casa portava ad un mini breack, puntando su un pressing a tutto campo che metteva il difficoltà, Valvona, De Santis e Renzi nelle rimesse e nella gestione della palla, unito ad uno spregiudicato gioco dal perimetro con soluzioni solo dai tre punti, il Monterotondo recuperava gran parte dello svantaggio portandosi addirittura al -9, tuttavia, due bombe da tre 3 di Mangiante nel momento giusto e una migliore gestione del gioco negli ultimi cinque minuti permettevano di controllare il match e portare a casa due punti importanti che comunque non sono stati mai messi in discussione. 

 

   

MONTEROTONDO

Alesse 3, Cegna 19, Rossi Mori 10, Zanolli 9, Cipriani 23, Planamente 11, Trisolini 5, Giulian 7, Marcelli 3, Bella. All. Giordano, 

LONGO&PAGANO

Cuello 8, Valvona 13, Guida 21, De Santis 32, Rivetti 5, Renzi 18, Mangiante 6, Russo, Schiavi, Iannetta. All. Pagano

 

Arbitri: Carrera di Roma e Capotorto di Palestrina

Note: Parziali 14 – 22, 20 – 24, 30 – 36, 26 – 21. Tiri liberi Monterotondo 20/29, Cassino 21/26. Usciti per 5 falli Alesse, Giulian

35
Da: ; ---- Autore: