La moda sbarca in Svizzera – Marilena Spiridigliozzi entra nel direttivo della Camera nazionale della moda elvetica. La stilista ha preso parte alla manifestazione moda sotto le stelle. A fine settembre la presentazione dell’accademia di moda e designer

La stilista Marilena Spiridigliozzi è ufficialmente nel direttivo della Camera nazionale della moda svizzera.
E’ appena tornata da Lugano, ma il tempo di cambiare gli abiti in valigia ed è già pronta per altri viaggi. Marilena Spiridigliozzi, stilista di talento, è partita dal suo atelier Mariel è stata accolta in Svizzera con il rispetto e gli onori che si riservano alle star.
Franco Taranto, presidente della Camera nazionale della moda svizzera (Cnms), l’ha voluta nominare membro esecutivo dell’organo che promuove il lavoro di stilisti affermati ed emergenti.
Per le sue idee, per la classe e l’originalità delle sue creazioni e per coinvolgerla in progetti importanti.
Marilena ha partecipato alla manifestazione “Moda sotto le Stelle”, l’evento annuale della Camera svizzera a Lugano, portando in passerella sedici delle sue creazioni: otto abiti della collezione Mariel Alta moda sposa, e otto della nuova collezione Mon Amour. Ha poi partecipato alla conferenza, alla presenza del Console, con cui è stato ufficializzato il suo ingresso nel direttivo dell’ente svizzero, e a cui è seguita una cena di gala. Il giorno successivo è stato realizzato un servizio fotografico per le vie di Lugano, ed è stato immortalato anche l’abito che la stilista ha creato apposta per l’occasione e a cui ha dato un nome lo stesso presidente Taranto: Uno. Un augurio e che rappresenta l’inizio di un progetto da portare avanti insieme. L’abito rappresenterà proprio la Camera della moda svizzera, dove Marilena tornerà a fine novembre per partecipare alla sua prima riunione come membro dell’esecutivo.
«E’ stata una bellissima esperienza – racconta la stilista – e da cui sono già nate collaborazioni e progetti. Presto disegnerà una linea di abiti per una importante azienda svizzera che produce uno speciale tessuto con il filo in oro. Si è trattato di un evento imponente, lo staff un vero e proprio esercito con 26 parrucchieri e truccatori guidati da Carmelo Spina, 36 modelle, 8 modelli e 6 hostess. In queste ultime edizioni, hanno sfilato stilisti provenienti da tutto il mondo e sono stati presentati oltre 2000 abiti di Alta Moda».
Ma, oltre alla Svizzera, nel futuro di Marilena Spiridigliozzi c’è un altro grande appuntamento.
A fine settembre la presentazione dell’Accademia di moda e designer che avrà sede a Castrocielo, durante una serata di gala con mostra artistica e dèfilè. L’inizio dei corsi è previsto per novembre.
A ottobre, invece, i suoi abiti saranno in scena in Cina dove è stata invitata dal Governo a portare le sue creazioni in passerella. “Con me porterò a questo evento anche cinque aziende del territorio, da un laboratorio di creazioni orafe, ad una pellicceria, ma anche una azienda che produce tessuti”.
E così attraverso il lavoro di Marilena Spiridigliozzi anche altre aziende di un territorio profondamente in crisi, avranno la possibilità di farsi conoscere all’estero. Perché dopo la Cina arriveranno altre sfilate e tutte particolarmente prestigiose.

26