La piazza dell’Ostello giovanile alla memoria del sindaco Belli – La proposta in una mozione di Loreto Simone e Tommaso Fraioli

ROCCADARCE – Intitolare la piazza antistante l’Ostello della Gioventù a Francesco Belli, storico sindaco del paese.
A quasi otto anni dalla sua scomparsa, il capogruppo di minoranza Loreto Simone e il consigliere Tommaso Fraioli hanno presentato una mozione al sindaco Pantanella e all’intero consesso civico.
«E’ il sindaco più longevo di Rocca d’Arce che ha governato il paese ininterrottamente per 48 anni si legge nella nota. Nel ricordare la storia politica di Belli e quanto fatto per Roccadarce da “Ciccuccio”, Simone e Fraioli aggiungono che «nel corso della sua carriera politica Francesco Belli non ha avuto mai cedimenti, perché sorretto da una grande e tenace volontà e da un pizzico di ambizione. Oltre a una capacità encomiabile di “uscire dalla porta per rientrare dalla finestra”, tanto da essere considerato da tutti gli addetti alla politica e alla pubblica amministrazione uno dei sindaci più carismatici dei comuni della Provincia di Frosinone. Il suo modo di fare politica – continuano – coinvolgeva un po’ tutti, sia per il suo grande impegno e disponibilità senza pari sia per tutto quello che riusciva a fare per la popolazione di Roccadarce in termini occupazionali e anche per la sua presenza, sempre assidua, per cercare di aiutare le famiglie in difficoltà, non negando mai a nessuno un appuntamento per la risoluzione di qualsiasi problema. Era impegnato sempre in prima persona e quando la gente di Rocca d’Arce non lo trovava al comune ben sapeva che il nostro Sindaco era a Roma presso i vari ministeri o in Regione per chiedere più possibili finanziamenti per abbellire la nostra Rocca d’Arce e per far in modo che noi rocchigiani avessimo una qualità della vita sempre migliore. Per noi del Gruppo politico “Rinnovamento per Rocca d’Arce”, firmatari di questa mozione consiliare, appare doveroso, visto lo spessore umano e politico della personalità di Francesco Belli, a quasi otto anni dalla sua scomparsa, intitolare la piazza antistante l’ostello della gioventù al suo nome per meglio ricordare la memoria di un uomo che tanto ha dato per la crescita di Rocca d’Arce e che sempre ha difeso e tutelato il nostro meraviglioso paese in tutte le sedi istituzionali».
Una richiesta che troverà certamente accoglimento da parte della Amministrazione comunale, viste l’ammirazione e la stima bipartisan di cui ancora oggi la personalità politica di Belli è nutrita.
Sull’iniziativa, però, un piccolo “campanello di allarme” in seno alla minoranza consiliare: la mozione, infatti, porta solo due delle quattro firme del gruppo “Rinnovamento per Rocca d’Arce”. Possibile che ci sia qualche crepa e divergenza anche su una proposta univocamente condivisibile? Se si desse fiducia alle indiscrezioni che circolano negli ambienti politici, l’ipotesi potrebbe avere un qualche fondamento.

77
Da: ; ---- Autore: