La verità dell’Amministrazione in un comizio – Domenica scorsa in piazza Umberto I

 ARCE – Amministrazione comunale contro tutti, un anno per dimostrare di aver fatto le scelte giuste nell’interesse del paese.
L’operazione verità lanciata dal sindaco Roberto Simonelli, che domenica scorsa ha tenuto in piazza Umberto I un pubblico comizio, si è fermata a spiegare i motivi per cui l’azione amministrativa di questi ultimi quattro anni non ha brillato come avrebbe dovuto.
Una lunga serie di “j’accuse” rivolti in primo luogo all’opposizione che sarebbe stata capace soltanto di fare “terrorismo” verso gli arcesi in modo irresponsabile, comportandosi come «persone intellettualmente disoneste».
Poi verso dei funzionari e dei dipendenti che non hanno fatto altro «che remare contro», producendo in alcuni casi mancate opportunità quali una minore tassazione sull’Imu ed una maggiore erogazione di servizi ai cittadini. Per arrivare alle forti critiche verso di chi ha abbandonato la maggioranza, con particolare riferimento all’ex assessore Marco Marzilli che, oltre ad essere reo di non aver opportunamente controllato l’operato degli uffici di sua competenza, «gli piace – ha detto usando una metafora calcistica – fare gol nella propria porta perché forse è più semplice che farlo in quella degli avversari».
E per finire, responsabilità pesanti non sono mancate anche per gli organi d’informazione e i social network, che raccoglierebbero e violerebbero informazioni avendo poca cognizione dei problemi reali.
Il comizio è stato aperto dall’intervento del primo cittadino che ha parlato delle necessità della sua amministrazione di informare in modo corretto i cittadini. Roberto Simonelli ha parlato anche della sofferta decisione del riordino degli uffici «che ora funzionano e su cui avremmo volentieri evitato di metter mano».
Poi ha parlato di prospettive programmatiche per questo ultimo anno di mandato. L’azione amministrativa si concentrerà sulla realizzazione del piano parcheggi, l’attuazione del nuovo progetto per la pubblica illuminazione, l’apertura dell’isola ecologica, della sala di lettura e biblioteca fino al completamento delle opere di messa in sicurezza e realizzazione delle scuole dell’infanzia, elementare, media e palestra. Il sindaco ha parlato anche della sistemazione della rete viaria interna («un problema vecchio e di difficile soluzione») dell’impegno sulla vicenda del palazzo di vetro e della rotatoria.
Oltre a Simonelli sono intervenuti anche il vicesindaco Lucio Simonelli e il capogruppo Vincenzo Colantonio. Il primo si è soffermato, con parole forti, sull’impegno profuso dall’amministrazione nel settore dell’edilizia scolastica assumendo l’impegno di sbloccare «in un modo o nell’altro» i lavori del nuovo plesso di via Magni.
L’assessore Colantonio ha affermato che questo comizio non è l’avvio della campagna elettorale ma probabilmente di un nuovo modo di rapportarsi con i cittadini. Ha parlato anche della Saf e dei problemi legati alla raccolta dei rifiuti.
 

11