L’Alfa Omega batte la Longo&Pagano 87-63 – Graie ad una serata in vena dei suoi tiratori

La Longo&Pagano nella sesta giornata del campionato di serie C regionale andava a far visita alla forte compagine dell’Alfa Omega, la squadra cassinate è però sembrata lontana parente della bella e spumeggiante formazione che appena una settimana fa aveva battuto la capolista Valmontone. Gli ostiensi hanno vinto meritatamente 87 a 63 grazie ad una serata incredibile dei suoi tiratori che hanno avuto percentuali notevoli al tiro da 3, basti pensare alle 11 bombe complessive con Tomassi (30) che ne infilava ben 5, inoltre, la differenza si è vista a rimbalzo con i cassinati in evidente difficoltà contro Zanchelli e compagni. Luigi Pagano le ha provate tutte, soprattutto con la zona che non ha dato però i frutti sperati e tranne De Santis  (21 punti) e Guida (17) il resto della squadra è sembrato appannato e in costante difficoltà. Il primo quarto è terminato 24 a 15 per i padroni di casa, sempre in vantaggio e aggressivi, mentre nel secondo quarto si è visto più equilibrio e, al di la del parziale 22-17, la squadra Cassinate è sembrava più combattiva. Di rientro dagli spogliatoi l’Alfa Omega ha continuato a tenere un ritmo alto, le percentuali al tiro da due e da tre non si sono abbassate, inoltre, la coppia arbitrale non eccezionale fino a quel momento tanto da creare non pochi malumori in entrambe le squadre, scatenava su un evidentissimo fallo su Cuello le proteste del giocatore e della panchina, il risultato era l’espulsione del giocatore e il Cassino prendeva ben due tecnici. Partita compromessa per la Longo&Pagano che perdeva uno dei giocatori più importanti, anche se fino a quel momento poco incisivo e un restante match che non cambiava registro fino alla fine con il risultato che si chiudeva 87 a 63. A fine partita l’allenatore cassinate, Luigi Pagano,  appariva assai contrariato – “ sapevamo che il match era difficile, l’Alfa Omega è una signora squadra con giocatori bravi ed esperti come Zanchelli certo l’espulsione di Cuello ci ha danneggiati visto che Tata è un punto di riferimento di questa squadra”. Per la Longo&Pagano la serie positiva si interrompe qui, ora bisognerà preparare la trasferta di Terracina che sarà senz’altro impegnativa, bisognerà anche aspettare la decisione del Giudice Sportivo sull’eventuale squalifica di Cuello.

 

Alfa Omega Ostia:

Tomassi 30, Faina 2, Moscetti 4, Zanchelli 13, Malato 5, Di Giacomo 7,Deodati 3, Bonifazi, Centolani 19, Losanno 2. All. Pasquinelli

Longo&Pagano:Guida 17, De Santis 21, Cuello 6, Russo, Renzi 6, Mangiante, Falanga 2, Rivetti 4, Valvona 7. All. Luigi Pagano

Schiavi,

43
Da: ; ---- Autore: