L’asilo nido resta ancora chiuso – I genitori sollecitano il Comune

ARCE – Nido comunale, le mamme sollecitano il primo cittadino a mantenere le promesse fatte per la riapertura della struttura. Era il 18 novembre scorso quando si svolse, all’interno dei locali dell’ex mercato coperto, la manifestazione ribattezzata come “la marcia dei passeggini”.
In quella occasione, dopo aver ricevuto tramite il protocollo del Municipio arcese una petizione sottoscritta da 370 cittadini, il sindaco Roberto Simonelli e l’assessore alla Pubblica Istruzione Lucio Simonelli si impegnarono pubblicamente per la riattivazione del servizio non appena fosse stata definita la riapertura della Scuola Elementare, chiusa per ristrutturazione. L’edificio di via Marconi è stato riaperto con il rientro dalle vacanze di Natale ma di spazi per il nido, anche in via provvisoria, sembra non ce ne sia traccia. Secondo voci ufficiose, l’Amministrazione comunale starebbe esercitando un pressing sul responsabile dell’Ufficio Tecnico per realizzare un progetto di conversione relativo ad alcune aule delle Scuole Medie, venutesi a liberare dopo la riapertura del plesso della Primaria. Un’eventualità già prospettata durante l’incontro di novembre ma che, a quanto pare, sarebbe di difficile attuazione, anche perché dovrebbe tenere in considerazione le esigenze poste dal dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo. La sostanza, dunque, è che dopo quattro mesi il nido è ancora chiuso e i genitori aspettano risposte precise. Proprio per questo, l’altro ieri la referente del comitato spontaneo, dopo avere cercato inutilmente per giorni di contattare telefonicamente il primo cittadino, ha inviato una nuova nota con la quale si chiede di conoscere che cosa sia stato fatto in questo lungo periodo di tempo e un nuovo incontro pubblico con l’Amministrazione comunale sulla questione.

13