‘Lavori per la Materna la palestra non e’ inserita’ – Vincenzo Colantonio risponde a Marcello Marzilli

ARCE – «La proposta migliorativa presentata dalla ditta vincitrice dell’appalto relativo alla costruzione della nuova Scuola Materna non riguarda la palestra adiacente alla struttura oggetto di gara».
Lo chiarisce il capogruppo di maggioranza Vincenzo Colantonio, che in una nota risponde al consigliere d’opposizione Marcello Marzilli il quale nei giorni scorsi ha sollevato la questione con un esposto la questione con un esposto inviato al responsabile dell’Utc e al Prefetto di Frosinone.
«L’opera di nuova costruzione a carico della ditta appaltatrice – spiega Colantonio – doveva essere realizzata in una zona diversa del nostro paese. Esaminando il fascicolo del progetto, ci rendiamo conto che la ditta vincitrice della gara ha proposto una nuova struttura in metallo. Pertanto, se tale intervento si fosse dovuto realizzare nel sito della vecchia palestra della ex Scuola Media, sarebbe stata necessaria la demolizione del fabbricato esistente. Inoltre, sarebbe stato impossibile per la ditta appaltatrice ipotizzare la ristrutturazione della vecchia palestra, non avendo a disposizione i dati di base necessari per un progetto di questo tipo. Da subito – spiega il capogruppo – la volontà dell’Amministrazione comunale è stata quella di realizzare una nuova struttura in un altro sito, e su questo c’è ampia documentazione. Nello specifico, riteniamo che tale nuova struttura vada realizzata nell’area del campo “Lino De Santis” al fine di creare una vero polo sportivo. Inoltre, viste la difficoltà nel chiudere il progetto dell’asilo, riteniamo assurdo perdere l’occasione di ristrutturare la vecchia palestra in attesa che lo faccia la ditta appaltatrice dell’asilo stesso. Secondo il consigliere Marzilli – prosegue Colantonio – dovremmo rinunciare a un’opera sicura e finanziata, come la ristrutturazione della palestra, per aspettare non si sa che cosa. Riteniamo di no. I bambini della Scuola Elementare e dell’asilo per non si sa che cosa. Riteniamo di no. I bambini della scuola elementare  e dell’asilo, per noi hanno il diritto di avere la palestra e li metteremo in condizione di utilizzarla. L’area della Elementare, dell’asilo in costruzione e della palestra – conclude Colantonio – sarà il fiore all’occhiello di questo paese, per la sicurezza delle strutture e per l’innovazione tecnologica. Era il nostro impegno più importante nel momento in cui abbiamo deciso di concorrere al governo della nostra città e, pur tra mille difficoltà e ostacoli creati ad hoc, lo stiamo realizzando. Se il consigliere Marzilli la pensa diversamente, bontà sua».

22