«Le controversie le gestiva lui» – Pignoramenti al Comune, la maggioranza risponde a Lucio Simonelli

ARCE – «L’ex vicesindaco dimentica che era lui stesso che gestiva le controversie legali».
Prosegue il botta e risposta sulla vicenda del pignoramento alle casse comunali di 61mila euro in favore dell’Associazione intercomunale “Valle del Liri”. Alle dichiarazioni del consigliere d’opposizione, la maggioranza replica in tono piccato.
«L’Amministrazione – si legge nel comunicato di via Milite Ignoto – ci tiene a ribadire che sul caso in questione sta facendo quello che può fare a tutela dei cittadini e della casse comunali».
«Sarebbe interessante sapere – si legge ancora –  chi all’interno dell’Amministrazione comunale aveva il compito di gestire le controversie legali che sorgevano con il Comune. A noi sembra di ricordare che questo tipo di situazioni erano gestite dall’ex assessore che oggi parla come se fosse all’opposizione da sempre. E’ vero oppure anche su questo brillante e puntiglioso Consigliere vuole le prove? Una pratica, quella del pignoramento – accusano dalla maggioranza – gestita male da chi oggi attacca solo perché animato da rancori e risentimento. Il suo atteggiamento è davvero singolare. Si passa all’opposizione e di colpo c’è l’azzeramento della memoria e delle azioni svolte fino a qualche mese fa. Le continue dichiarazioni che cercano di colpire la persona o le persone che scrivono i comunicati stampa mettono in evidenza solamente un comportamento puerile che fa risaltare la mancanza di argomentazioni serie e vere».
«Comunque – concludono – non sarà di certo il consigliere Lucio Simonelli, salendo in cattedra, che può indicare quale è la verità o meno».
15